Borse europee in rosso dopo il leggero rialzo dell’ inflazione registrato in Germania e Francia
Segnali importanti arrivano dai dati sull'inflazione in Italia e nell’intera Eurozona.
Inflazione

Articolo del

Segnali importanti arrivano dai dati sull’inflazione in Italia e nell’intera Eurozona.

Inflazione in rialzo in Europa, occhi puntati sul lavoro Usa

Ad incidere sui listini i dati dell’inflazione dell’Eurozona che a dicembre è vista in risalita al 2,9%. A novembre scorso si era registrato un aumento del 2,4 per cento. Ora gli occhi degli investitori sono puntati sui dati del lavoro americani attesi nel pomeriggio che potrebbero dare una indicazione più precisa sullo stato di salute dell’economia Usa e di conseguenza potranno influenzare le scelte dei banchieri centrali.

A Piazza Affari affonda il lusso

A Piazza Affari si salvano pochi titoli. Rimangono positivi Iveco Group +0,36% Banca Monte Paschi Siena +1,02% Prysmian +0,02%  è attorno alla parità, mentre scivolano Snam -0,08%  e Generali Ass -0,78% , dopo le dichiarazioni della premier Giorgia Meloni sul ddl capitali. In rosso il comparto del lusso con Ferrari -0,84% Brunello Cucinelli -1,44%  e Moncler -0,65% . Giù anche Campari -2,16%  per l’indagine antidumping della Cina sui liquori Ue.Moncler -0,65% 

Petrolio in salita

In salita il petrolio con il Wti marzo punta ai 73 dollari al barile e il Brent è vicino ai 78. In calo i prezzi del gas naturale scambiato ad Amsterdam attorno ai 34 euro al megawattora. Sul valutario il cambio euro/dollaroscende leggermente, ma rimanendo sempre in area 1, 09.

Spread stabile sotto i 170 punti

Apertura stabile per lo spread tra BTp e Bund, che resta sotto quota 170, mentre sale il rendimento dei titoli. Il differenziale di rendimento tra il BTp decennale benchmark (Isin IT0005560948) e il pari scadenza tedesco resta a 169 punti, in linea con la chiusura di ieri. Il rendimento del BTp decennale benchmark, che ieri ha segnato un’ultima posizione al 3,78%, si porta al 3,81%.

Asia contrastata

Chiusura in calo per le Borse cinesi che confermano il negativo inizio del 2024. L’indice Hang Seng della Borsa di Hong Kong è arretrato di un altro 0,7% piegata soprattutto dai titoli tecnologici (-1,7% l’Hang Seng Tech Index) portando a -3% la performance rispetto all’ultima sessione del 2023. Shanghai è invece scivolata dello 0,85% in chiusura per quanto riguarda l’indice composto e il bilancio della prima settimana è in calo dell’1,5% circa. Il Nikkei è avanzato invece dello 0,27%.

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Reddit
Tumblr
Telegram
WhatsApp
Print
Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ALTRI ARTICOLI