Bufera OAM: nomina del Presidente e del board non in linea con il Dlgs. 141.2010 capo III articolo 19 comma 2

 

Dall’entrata in vigore del Dlgs. 141.2010 ad oggi sempre maggiori i dubbi per gli operatori del credito, ma questa volta il Dlgs. 141.2010 ha colpito pesantemente lo stesso Organismo deputato per far rispettare la stessa Legge!

Infatti grazie ad un esposto da parte di Assopam, (che ha messo il tutto nelle mani delle Autorità Competenti) è emerso che molte delle nomine potrebbero essere illegittime.

 

Una parte integrale dell’esposto Assopam:

 

Visto:

Il Dlgs 141.2010 capo III articolo 19 comma 2; che cita “I componenti dell’Organismo, tra i quali è eletto il Presidente, sono scelti, secondo procedure definite dallo statuto, all’interno delle categorie degli Agenti In Attività Finanziaria, dei Mediatori Creditizi, delle Banche, degli Intermediari Finanziari, degli Istituti di Pagamento e degli Istituti di Moneta Elettronica, tra persone dotate di comprovata competenza in materie finanziarie, economiche e giuridiche nonchè di caratteristiche di indipendenza tale da assicurarne l’autonomia di giudizio”.

Considerato che:
Il Presidente in carica (2° mandato) e alcuni componenti del dell’Organismo non risultano appartenere a nessuna delle sopraccitate categorie nè avervi mai appartenuto;

 

Chiediamo

se i responsabili siano a conoscenza di quanto sopra esposto, e quali iniziative intendono adottare per meglio verificare e analizzare i motivi per i quali i membri nominati ab initio non siano stati scelti tra le categorie indicate nel Dlgs 141.2010 capo III articolo 19 comma2, con particolare riferimento ad Agenti e Mediatori che costituiscono la totalità degli iscritti OAM e ad averne maggiore titolo visto e considerato che sono gli unici obbligati a finanziare annualmente le attività dell’Organismo; o in alternativa quali provvedimenti intendono adottare.

 

Restiamo nell’attesa di conoscere le vostre risposte in riscontro alle domande dai noi poste e, nel ringraziarvi, porgiamo distinti saluti.

 

Il Presidente
Raffaele Tafuro

 

 

Bufera OAM: nomina del Presidente e del board non in linea con il Dlgs. 141.2010 capo III articolo 19 comma 2 ultima modifica: 2019-07-15T18:23:41+00:00 da Antonio

One Comment

  • LUNANOVA ha detto:

    Un plauso al Presidente Tafuro: finalmente qualcuno che – come ho fatto io sin dal 2010 – contesta l’aborto di Stato OAM

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.