Cattivi Pagatori: incontro tra Assopam e l’Autorità Garante per la Protezione dei dati Personali

Venerdì 11 ottobre la delegazione Assopam, composta dal Presidente Raffaele Tafuro, dal Vice Presidente Antonio Falanga e da due associati consumatori, hanno incontrato a Roma nella prestigiosa sede di Piazza Venezia, i  funzionari dell’Autorità Garante per la Protezione dei dati Personali, per discutere del grave problema sociale che coinvolge 16milioni di Italiani segnalati come cattivi pagatori.

La proposta Assopam prevede la cancellazione della negatività entro trenta giorni dalla regolarizzazione consentendo l’abilitazione per l’accesso al credito di oltre 6milioni di Italiani che  nonostante abbiano provveduto a saldare i loro debiti sono costretti a subire l’ingiustizia della segnalazione come cattivi pagatori per 12 – 24 o 36 mesi.

Il Garante si è reso disponibile a collaborare al fine di interessare tutte le parti coinvolte e giungere ad una conclusione efficace.

Cattivi Pagatori: incontro tra Assopam e l’Autorità Garante per la Protezione dei dati Personali ultima modifica: 2019-10-14T20:28:55+00:00 da Raffaele Tafuro

One Comment

  • Carlo F. ha detto:

    Finalmente, è una cosa assolutamente indegna per un Paese civile segnalare e catalogare come cattivo pagatore per anni un cittadino che ha pagato in ritardo per soli pochi giorni la rata di un impegno finanziario. Grazie Assopam e grazie sempre al Dr. Tafuro che pubblica articoli interessanti e si fa carico dei nostri interessi. Sono molto fiducioso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.