Cattivi Pagatori la nostra visione è Legge, l’attuale sistema Reato

Più passa il tempo, più faccio esperienze e più mi rendo conto che qualcosa non torna!
Infatti in merito alle segnalazione dei 16Milioni di Italiani segnalati come cattivi pagatori in Crif, Ctc, Experia e Assilea, mi convinco sempre di più che la nostra visione è Legge, mentre l’attuale sistema è Reato!
Oggi mi chiama un mio amico che dopo un evento luttuoso che ha colpito la sua famiglia, è stato costretto ad arretrarsi delle ultime cinque rate (da 600,00 ciascuna) di un finanziamento che aveva in corso.
Rate arretrate che ha potuto saldare dopo 12 mesi dalla scadenza del finanziamento!
Giusto per farvi rendere conto vi elenco gli importi di quanto ha dovuto pagare per saldare il proprio debito:

👉Rate scadute €.3.000,00
👉Commissioni di ritardato pagamento €.487,5
👉Interessi mora €.267,25
👉Spese di recupero stragiudiziale €.600,00
👉Tot 4.354,75

Nonostante abbia saldato anzi “Stra-pagato” il debito accumulato è “anche” costretto a subire la segnalazione come #CattivoPagatore altri 24 mesi (minimo) dalla regolarizzazione! Che ovviamente si sommano alla segnalazione negativa dei mesi precedenti in cui risultava #MalPagatore! In pratica oltre al danno anche la beffa!

Capite perché è importate (anzi è necessario) che la nostra proposta che a breve sarà discussa in Parlamento (grazie all’immane lavoro dell’Onorevole Raphael Raduzzi M5S componente VI Commissione Finanze e Commissione Inchiesta Banche) che prevede la cancellazione dopo 30 gg dalla regolarizzazione deve diventare Legge dello Stato!!! E’ un atto di Pura Umanità.

Di Raffaele Tafuro

Cattivi Pagatori la nostra visione è Legge, l’attuale sistema Reato ultima modifica: 2020-08-05T16:42:55+02:00 da Raffaele Tafuro

One Comment

  • Andrea ha detto:

    È possibile conoscere quanti sono gli italiani che hanno oppure non hanno una carta di credito?

    16 milioni iscritti al CRIF e alle altre banche dati sicuramente non hanno una carta di credito, ma per avere dati invece su chi ha una carta di credito? Come si può sapere?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.