guardia di finanza arrestiLe fiamme gialle hanno fermato un corriere di droga che trasportava 4,5 chili di cocaina purissima. L’uomo, S.J., 32 anni, di origine albanese, è stato fermato per un controllo della sua automobile allo svincolo autostradale di Buonfornello – Termini Imerese, mentre varcava il casello in direzione del capoluogo siciliano. La presenza della sostanza stupefacente non è sfuggita al fiuto del cane antidroga Elisir. I finanzieri, infatti, seguendo il fiuto del segugio, hanno scoperto una intercapedine nell’alloggiamento airbag dal lato del passeggero; sul cruscotto anteriore, infatti, era stato creato un vano accessibile con una elettroserratura attivabile accendendo l’aria condizionata ed esercitando contestualmente una pressione all’interno dell’accendisigaro. Sono stati così rinvenuti 4 involucri contenenti la coca confezionati con del nastro adesivo, pari al peso di 4,5 chilogrammi. La sostanza stupefacente, tagliata e immessa nel mercato dello spaccio, avrebbe fruttato oltre 130mila euro. Su disposizione del PM di turno presso la Procura della Repubblica di Termini Imerese, il responsabile è stato arrestato e condotto presso la casa circondariale “Cavallacci”. L’operazione di servizio, condotta dai militari del Nucleo di Polizia Economico Finanziaria di Palermo a contrasto dei fenomeni di produzione e traffico di sostanze stupefacenti, si inserisce nel più ampio dispositivo realizzato sul territorio dalle Fiamme Gialle a tutela della collettività dai gravi pericoli che l’immissione della droga sequestrata sul mercato avrebbe potuto provocare.

0

Commenta l'articolo