DallaRegioneEmiliaRomagnatremilioniemilaeuroperleaziendevitivinicoleRIQUALIFICAZIONE E SVILUPPO DELL’OFFERTA COMMERCIALE, TURISTICA E RICETTIVA: si tratta del bando èer promuovere lo sviluppo e la qualificazione delle imprese del settore turistico ricettivo, alberghiere e extra alberghiere, nonchè delle imprese del settore del commercio alimentare al dettaglio.
BENEFICIARI: Il contributo è a favore delle imprese parmensi che realizzano interventi di qualificazione e sviluppo dell’offerta commerciale, turistica e ricettiva.
Possono beneficiare delle agevolazioni le MPMI (micro, piccole e medie imprese) aventi sede operativa (escluso magazzino o deposito) nella provincia di Parma, che operano nei settori dell’accoglienza turistica, dei pubblici esercizi e del commercio alimentare al dettaglio.
CONTRIBUTO: il contributo alle imprese, concesso in regime de minimis, viene corrisposto nella misura del 40% dei costi ammissibili ed effettivamente sostenuti, fino a un massimo di euro 10.000.
INTERVENTO MINIMO: non saranno ammesse le domande il cui importo complessivo delle spese preventivate e/o rendicontate sia inferiore a euro 10.000,00.
DECORRENZA DELLE SPESE AMMISSIBILI: dono ammissibili le spese sostenute (data fattura) a partire dal 1 marzo 2018.
DOMANDA: dal 4 luglio al 2 agosto 2018.

CAMERA DI COMMERCIO DI PARMA

BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ALLE IMPRESE PER INTERVENTI DI QUALIFICAZIONE E SVILUPPO DELL’OFFERTA COMMERCIALE, TURISTICA E RICETTIVA, ANNO 2018

  • Approvato con delibera di Giunta Camerale n. 60 del 24/05/2018 e integrato con determinazione d’urgenza del Presidente n. 16 del 04/06/2018.

FINALITA’

Nel quadro delle iniziative legate a Parma City of Gastronomy e a Parma Capitale della Cultura 2020, la Camera di commercio di Parma intende intervenire a supporto delle imprese della provincia operanti nel settore dell’accoglienza turistica, dei pubblici esercizi e del commercio alimentare al dettaglio, in un’ottica di marketing territoriale, al fine di valorizzare la vocazione agro-alimentare e gastronomica del territorio, nonché di migliorarne in generale le potenzialità attrattive.

BENEFICIARI

Possono beneficiare del contributo:

Le microimprese, le piccole e le medie imprese, così come definite dall’Allegato I al Regolamento n. 651/2014/UE della Commissione Europea che svolgono un’attività classificata con il seguente codice ATECO 2007 (si fa riferimento al codice ATECO – attività principale indicata in visura camerale alla data di presentazione della domanda, ad eccezione delle imprese agrituristiche
per le quali potrà essere riferibile all’attività secondaria):

  • 55 “Alloggio” e relative sottoclassificazioni;

Le microimprese, le piccole e le medie imprese che svolgono un’attività classificata con il seguente codice ATECO 2007 (si fa riferimento al codice ATECO, attività principale indicata in visura camerale alla data di presentazione della domanda, ad eccezione delle imprese agrituristiche per le quali potrà essere riferibile all’attività secondaria)

  • 56.10.1 “Ristorazione con somministrazione; ristorazione connessa alle aziende agricole” e relative sottoclassificazioni;
  • 56.10.2 “Ristorazione senza somministrazione con preparazione di cibi da asporto” e relative sottoclassificazioni;
  • 56.10.3 “Gelaterie e pasticcerie” e relative sottoclassificazioni;
  • 56.3 “Bar e altri esercizi simili senza cucina” e relative sotto classificazioni;
  • 47.2 “Commercio al dettaglio di prodotti alimentari, bevande e tabacco in esercizi specializzati” e relative sottoclassificazioni
    (ad eccezione della classe 47.26 “commercio al dettaglio di prodotti del tabacco”);
  • 47.11.4 “Minimercati ed altri esercizi non specializzati di alimentari vari” e relative sottoclassificazioni
    (a condizione che l’attività di vendita si riferisca esclusivamente a prodotti alimentari).

REQUISITI

Le imprese devono essere iscritte ed attive al Registro Imprese con sede operativa (escluso magazzino o deposito) nella provincia di Parma.

IMPRESE ESCLUSE

Sono escluse dal contributo le imprese:

  • controllate dalla Pubblica Amministrazione,
  • in liquidazione o soggette a procedure concorsuali,
  • con protesti a carico.

Ai fini dell’erogazione del contributo l’impresa dovrà essere in regola con il pagamento del diritto annuale camerale e con il versamento dei contributi previdenziali e assistenziali.

FINALITÀ

Lo scopo del bando è promuovere la realizzazione di interventi finalizzati al miglioramento qualitativo delle strutture ricettive alberghiere ed extra-alberghiere, del sistema della ricettività, nonché delle strutture adibite al commercio alimentare al
dettaglio, situate in provincia di Parma, sia a livello strutturale che dei servizi offerti per:

  • il miglioramento qualitativo delle strutture;
  • l’innalzamento del livello di visibilità e di attrattività per il turista;
  • l’introduzione stabile di strutture di servizio atte a valorizzare la conoscenza e l’apprezzamento dei prodotti alimentari Dop, Igp e tradizionali e in generale della enogastronomia tipica del territorio parmense.

SPESE AMMESSE

Le spese ammesse a contributo potranno essere riconducibili a:

  • Opere edili e impiantistiche, funzionali all’ammodernamento, ristrutturazione o riqualificazione dei locali e delle strutture di servizio e all’ampliamento e ristrutturazione di spazi comuni, pertinenziali e funzionali all’attività.
  • Arredi funzionali all’attività dell’impresa, ivi comprese palestre, piscine, saune, SPA e zone benessere, anche finalizzate all’innalzamento della classificazione alberghiera. (esclusi i beni facilmente deperibili quali biancheria da tavola, biancheria da bagno, biancheria da letto, stoviglie, ecc.);
  • Attrezzature e strumenti tecnologici per il miglioramento delle modalità di gestione delle strutture e dei servizi offerti;
  • Impianti e tecnologia per l’installazione di reti wi-fi gratuite a disposizione degli ospiti e clienti;
  • installazione di sistemi antifurto, antirapina (compresi centraline, sensori volumetrici, dispositivi di protezione perimetrale e telecamere di videosorveglianza) per la sicurezza dei locali in cui sono esercitate le attività d’impresa;
  • realizzazione di progetti innovativi di comunicazione e promozione; introduzione di strumenti di web marketing e di e-commerce.

DECORRENZA DELLE SPESE

Sono ammissibili le spese, riconducibili agli interventi di cui sopra, sostenute (data fattura) a partire dal 1 marzo 2018.

CONTRIBUTO

Il contributo viene corrisposto nella misura del 40% delle spese documentate e ritenute ammissibili fino ad un massimo di euro 10.000.

INTERVENTO MINIMO

Non saranno ammesse le domande il cui importo complessivo delle spese preventivate e/o rendicontate sia inferiore a euro 10.000,00, al netto dell’iva e di altre imposte e tasse.

DOMANDA

Le imprese interessate potranno presentare domanda a partire dal 04.07.2018 e fino al 02.08.2018

APPROFONDIMENTO

SCARICA I DOCUMENTI

Bando per la concessione di contributi per interventi di qualificazione e sviluppo dell’offerta commerciale, turistica e ricettiva 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *