Sardegna

Contributi per le imprese della Sardegna nei settori turismo, nautica e ricettività

SARDEGNA: il bando territoriale “Competitività per le MPMI dell’Ogliastra nei settori Turismo, nautica e ricettività, prodotti da forno ò stato differito a settembre.
Il Centro Regionale di Programmazione rende noto che la pubblicazione del Bando, inizialmente prevista per il 26 giugno 2017, è differita al mese settembre 2017 in data da fissarsi a seguito dell’avvenuta sottoscrizione della Convenzione per l’attuazione del progetto di Sviluppo Territoriale (PST CRP 07) “Ogliastra, percorsi di lunga vita” con l’Unione dei Comuni dell’Ogliastra, del Nord Ogliastra e Valle del Pardu e dei Tacchi Ogliastra Meridionale.
I nuovi termini per il caricamento, la validazione e la presentazione delle domande del bando Territoriale Ogliastra (NI-T1-T2) saranno indicati contestualmente alla pubblicazione del Bando.
BENEFICIARI: imprese micro, piccole e medie imprese
COMUNI AMMESSI:  Arzana, Bari Sardo, Baunei, Cardedu, Elini, Gairo, Girasole, Ilbono, Jerzu, Lanusei, Loceri, Lotzorai, Osini, Perdasdefogu, Talana, Tertenia, Tortolì, Triei, Ulassai, Ussassai, Villagrande Strisaili, Urzulei.
INTERVENTI AMMESSI: piani per la creazione e sviluppo d’impresa, finalizzati all’espansione della produzione, al riposizionamento competitivo o adattamento al mercato attraverso l’introduzione di soluzioni innovative sotto il profilo organizzativo, produttivo o commerciale.
PIANO DI IMPRESA: Il piano è costituito da investimenti produttivi e può comprendere spese per formazione, consulenza e capitale circolante con i seguenti limiti dimensionali.
IMPORTO COMPLESSIVO: l’importo complessivo delle spese e dei costi ammissibili del piano è compreso tra 15.000 e 500.000 euro.
MEZZI PROPRI: il piano deve essere coperto per almeno il 25% con mezzi propri e/o finanziamenti di terzi.
CONTRIBUTO NUOVE IMPRESE: a fondo perduto con l’intensità massima del 50%
CONTRIBUTO IMPRESE OPERANTI: a fondo perduto entro i massimali previsti dalla Carta degli aiuti di stato o in de minimis.
DOMANDE: I nuovi termini per il caricamento, la validazione e la presentazione delle domande del bando Territoriale Ogliastra (NI-T1-T2) saranno indicati contestualmente alla pubblicazione del Bando.

SARDEGNA :BANDO TERRITORIALE OGLIASTRA (NI-T1-T2)

POR Sardegna F.E.S.R. 2014/2020. Asse III

Programmazione Unitaria 2014-2020.
Strategia 2 “Creare opportunità di lavoro favorendo la competitività delle imprese”
Programma di intervento 3 “Competitività delle imprese” P.R.S. 2014/2019.
POR Sardegna F.E.S.R. 2014/2020. Asse III.

Bando territoriale “Competitività per le MPMI dell’Ogliastra nei settori Turismo, nautica e ricettività, prodotti da forno
(NI -T1-T2)”
(D.G. R. n. 14/31 del 23.03.2016; D.G. R. n. 14/32 del 23.03.2016 D.G. R. n. 2/7 del 12.01.2017).

RISORSE DISPONIBILI

La dotazione complessiva del bando ammonta Euro 5.000.000 così ripartiti:

  • Euro 4.000.000 Turismo e nautica
  • Euro 1.000.000 Prodotti da forno

BENEFICIARI

Imprese micro, piccole e medie imprese.

COMUNI AMMESSI

  • Arzana,
  • Bari Sardo,
  • Baunei,
  • Cardedu,
  • Elini,
  • Gairo,
  • Girasole,
  • Ilbono,
  • Jerzu,
  • Lanusei,
  • Loceri,
  • Lotzorai,
  • Osini,
  • Perdasdefogu,
  • Talana,
  • Tertenia,
  • Tortolì,
  • Triei,
  • Ulassai,
  • Ussassai,
  • Villagrande Strisaili,
  • Urzulei

SETTORI AMMISSIBILI

Sezioni individuate sulla base dei codici ATECO 2007:

(C) ATTIVITÀ MANIFATTURIERE
10.71.10 Produzione di prodotti di panetteria freschi
10.71.20 Produzione di pasticceria fresca
10.72.00 Produzione di fette biscottate, biscotti; prodotti di pasticceria conservati
10.73.00 Produzione di paste alimentari, di cuscus e di prodotti farinacei simili
10.85.05 Produzione di piatti pronti a base di pasta
30.11.01 Fabbricazione di sedili per navi
30.11.02 Cantieri navali per costruzioni metalliche e non metalliche (esclusi i sedili per navi)
30.12.00 Costruzione di imbarcazioni da diporto e sportive
33.15.00 Riparazione e manutenzione di navi commerciali e imbarcazioni da diporto (esclusi i loro motori)
(H) TRASPORTO E MAGAZZINAGGIO
49.39.01 Gestioni di funicolari, ski-lift e seggiovie se non facenti parte dei sistemi di transito urbano o suburbano
50.10.00 Trasporto marittimo e costiero di passeggeri
52.22.09 Altre attività dei servizi connessi al trasporto marittimo e per vie d’acqua
52.24.20 Movimento merci relativo a trasporti marittimi e fluviali
50.20.00 Trasporto marittimo e costiero di merci
(I) ATTIVITÀ DEI SERVIZI DI ALLOGGIO E DI RISTORAZIONE
(N) NOLEGGIO, AGENZIE DI VIAGGIO, SERVIZI DI SUPPORTO ALLE IMPRESE
77.11.00 Noleggio di autovetture ed autoveicoli leggeri
77.21.01 Noleggio di biciclette
77.21.02 Noleggio senza equipaggio di imbarcazioni da diporto (inclusi i pedalò)
77.21.09 Noleggio di altre attrezzature sportive e ricreative
77.34.00 Noleggio di mezzi di trasporto marittimo e fluviale
77.35.00 Noleggio di mezzi di trasporto aereo
79.11.00 Attività delle agenzie di viaggio
79.12.00 Attività dei tour operator
79.90.11 Servizi di biglietteria per eventi teatrali, sportivi ed altri eventi ricreativi e d’intrattenimento
79.90.19 Altri servizi di prenotazione e altre attività di assistenza turistica non svolte dalle agenzie di viaggio n.c.a.
79.90.20 Attività delle guide e degli accompagnatori turistici
(P) ISTRUZIONE
85.53.00 Autoscuole, scuole di pilotaggio e nautica (limitatamente alle scuole di volo, di vela, di
navigazione che non rilasciano né brevetti né patenti commerciali)
(R) ATTIVITÀ ARTISTICHE, SPORTIVE, DI INTRATTENIMENTO E DIVERTIMENTO
91.02.00 Attività di musei
91.03.00 Gestione di luoghi e monumenti storici e attrazioni simili
91.04.00 Attività degli orti botanici, dei giardini zoologici e delle riserve naturali
93.21.00 Parchi di divertimento e parchi tematici
93.29.20 Gestione di stabilimenti balneari: marittimi, lacuali e fluviali
93.19.91 Ricarica di bombole per attività subacquee
93.19.92 Attività delle guide alpine
93.29.90 Altre attività di intrattenimento e di divertimento n.c.a.

INTERVENTI AMMESSI

Piani per la creazione e sviluppo d’impresa, finalizzati all’espansione della produzione, al riposizionamento competitivo o adattamento al mercato attraverso l’introduzione di soluzioni innovative sotto il profilo organizzativo, produttivo o commerciale.

PIANO DI IMPRESA

Il piano è costituito da investimenti produttivi e può comprendere:

spese per formazione, consulenza e capitale circolante con i seguenti limiti dimensionali.

  • L’importo complessivo delle spese e dei costi ammissibili del piano è compreso tra 15.000 e 500.000 euro
  • Il piano deve essere coperto per almeno il 25% con mezzi propri e/o finanziamenti di terzi.

Gli interventi devono essere coerenti con l’azione 3.3.2 del POR FESR Sardegna 2014-20

SPESE AMMESSE

NUOVE IMPRESE

  • INVESTIMENTI PRODUTTIVI (IP) fino ad un Max 100% del piano
  • SERVIZI (S) fino ad un Max 30% del piano;
  • FORMAZIONE (F) fino ad un Max 30% del piano;
  • SPESE DI GESTIONE (SG) fino ad un Max 100% del piano;
  • CAPITALE CIRCOLANTE (CC) fino ad un Max 20% del piano.

Sono esclusi gli investimenti di mera sostituzione

IMPRESE OPERANTI

  • INVESTIMENTI PRODUTTIVI (IP) fino ad un Max 100% del piano
  • SERVIZI (S) fino ad un Max 30% del piano;
  • FORMAZIONE (F) fino ad un Max 30% del piano;
  • CAPITALE CIRCOLANTE (CC) fino ad un Max 20% del piano.

Sono esclusi gli investimenti di mera sostituzione.

FORMA DELL’AIUTO

NUOVE IMPRESE
Gli aiuti sotto forma di regime, sono concessi ai sensi dell’articolo 22 del Reg. (UE) n. 651/2014
Sul valore del piano, al netto del capitale circolante, è riconosciuta una sovvenzione a fondo perduto entro i massimali previsti dalla Carta degli aiuti di stato, con l’intensità massima del 50%
IMPRESE OPERANTI
Gli aiuti sotto forma di regime, sono concessi ai sensi degli articoli 14,17,18 e 31 del Reg. (UE) n. 651/2014 ed ai sensi del Reg. (UE) n. 1407/2013.
Sul valore del piano è riconosciuta una sovvenzione a fondo perduto entro i massimali previsti dalla Carta degli aiuti di stato o in de minimis:
Investimenti materiali e immateriali Investimenti produttivi – IP

Dimensione impresa          Art. 14          Art. 17         De minimis
Micro e piccole imprese     45% ESL       20% ESL        40% ESL
Medie imprese                  35% ESL       10% ESL        40% ESL

SERVIZI DI CONSULENZA:
50% ESL
FORMAZIONE (F):
60% ESL Medie Imprese; 70% ESL Micro e piccole Imprese

FINANZIAMENTI CONDIZIONI A PRIVILEGIATE:

FORME DI FINANZIAMENTO:

  • – Finanziamento pubblico diretto, a condizioni di mercato, fino al 50% del valore del piano per la creazione di impresa o sviluppo aziendale con il Fondo Competitività
  • Finanziamento fino al 100% del piano presentato sulla base dell’Accordo di collaborazione tra la Regione Autonoma della Sardegna e la Commissione regionale ABI della Sardegna per agevolare gli investimenti nell’ambito della Programmazione Unitaria 2014-2020 e del POR FESR Sardegna2014-2020 (DGR n. 26/22 del 30.05.2017)
  •    Finanziamenti concessi dalle banche alle MPI a valere sui Plafond di Cassa depositi e prestiti S.p.A. per le finalità di cui all’articolo 3, comma 4 -bis, del D.L. 5/2009 (concessione di finanziamenti, rilascio di garanzie)

DOMANDE

Tramite sistema informatico dalle ore 12,00 del 13.03.2018 fino alle ore 12,00 del 13.04.2018
La registrazione potrà effettuarsi dalle ore 12,00 del 12.02.2018
Procedura: Valutativa a sportello, secondo l’ordine di presentazione delle domande.

PROCEDURA

Valutativa a sportello, secondo l’ordine di presentazione delle domande.

  • FASE 1: Verifica di ricevibilità e di ammissibilità
  • FASE 2: Valutazione tecnico economica del piano effettuata secondo i criteri previsti dal bando.
  • FASE 3: Valutazione di coerenza programmatica
Contributi per le imprese della Sardegna nei settori turismo, nautica e ricettività ultima modifica: 2018-02-02T11:22:42+00:00 da Andrea M.