Puglia

Contributi per i produttori di vino in Puglia

PUGLIA: nuovo bando OCM Vino: “Promozione sui mercati dei Paesi Terzi”, Campagna 2017/2018.
OCM VINO “PROMOZIONE SUI MERCATI DEI PAESI TERZI”: Pubblicato nel Bollettino ufficiale regionale n. 117 del 12 ottobre 2017 l’avviso pubblico per la presentazione delle domande di aiuto relative a progetti regionali e multiregionali, nell’ambito della Misura OCM Vino “Promozione sui mercati dei Paesi Terzi”,Campagna 2017/2018.
BENEFICIARI: a. le organizzazioni professionali; b. le organizzazioni di produttori di vino; c. le associazioni di organizzazioni di produttori di vino; d. le organizzazioni interprofessionali; e. i consorzi di tutela riconosciuti; f. i produttori di vino; g. i soggetti pubblici con comprovata esperienza nel settore del vino e della promozione dei prodotti agricoli; h. le associazioni temporanee di impresa e di scopo costituende o costituite dai soggetti di cui alle lett. a), b), c), d), e), f) e g); i. i consorzi, le associazioni, le federazioni e le società cooperative, a condizione che tutti i partecipanti al progetto di promozione rientrino tra i soggetti proponenti di cui alle lett. a), e), f) e g); j. le reti di impresa, composte da soggetti di cui alla lett. f).
PRODOTTI OGGETTO DI PROMOZIONE: a. vini a denominazione di origine protetta; b. vini a indicazione geografica protetta; c. i vini spumanti di qualità; d. vini spumanti di qualità aromatici; e. vini con l’indicazione della varietà.
CONTRIBUTO: l’entità del sostegno a valere sui fondi europei non può superare il 50% della spesa ammessa per l’esecuzione delle azioni promozionali; la restante parte è a totale carico del soggetto beneficiario.
CONTRIBUTO MINIMO: per i progetti a valere sui fondi di quota regionale, nell’ambito dell’esercizio finanziario comunitario di pertinenza, il contributo pubblico minimo ammissibile non può essere inferiore a Euro 50.000,00.
CONTRIBUTO MASSIMO: il contributo pubblico massimo concedibile per progetto è stabilito pari ad Euro 1.000.000,00, a prescindere dall’importo totale del progetto presentato.
DOMANDE: entro le ore 13.00 del giorno 3 novembre 2017.

PROMOZIONE SUI MERCATI DEI PAESI TERZI

Pubblicato nel Bollettino ufficiale regionale n. 117 del 12 ottobre 2017 l’avviso pubblico per la presentazione delle domande di aiuto relative a progetti regionali e multiregionali, nell’ambito della Misura OCM Vino “Promozione sui mercati dei Paesi Terzi” – Campagna 2017/2018.

  • L’avviso è approvato con la determinazione dirigenziale n. 180/2017.

BENEFICIARI

I seguenti soggetti possono partecipare alla misura “Promozione sui mercati dei Paesi terzi”:

  • a. le organizzazioni professionali, purché abbiano, tra i loro scopi, la promozione dei prodotti agricoli;
  • b. le organizzazioni di produttori di vino, come definite dall’art. 152 del regolamento;
  • c. le associazioni di organizzazioni di produttori di vino, come definite dall’art. 156 del regolamento;
  • d. le organizzazioni interprofessionali, come definite dall’art. 157 del regolamento;
  • e. i consorzi di tutela, riconosciuti ai sensi dell’art. 41 della legge 12 dicembre 2016 n. 23 8;
  • f. i produttori di vino, come definiti all’art. 2 del DM n. 60710/2017;
  • g. i soggetti pubblici, come definiti all’art. 2 del DM n. 60710/2017, con comprovata esperienza nel settore del vino e della promozione dei prodotti agricoli;
  • h. le associazioni temporanee di impresa e di scopo costituende o costituite dai soggetti di cui alle lett. a), b), c), d), e), f) e g);
  • i. i consorzi, le associazioni, le federazioni e le società cooperative, a condizione che tutti i partecipanti al progetto di promozione rientrino tra i soggetti proponenti di cui alle lett. a), e), f) e g);
  • j. le reti di impresa, composte da soggetti di cui alla lett. f).

PRODOTTI OGGETTO DI PROMOZIONE

La promozione riguarda le seguenti categorie di vini confezionati di cui alla Parte II, Titolo II, Capo I, Sezione 2 e
all’allegato VII – Parte II del regolamento:

  • a. vini a denominazione di origine protetta;
  • b. vini a indicazione geografica protetta;
  • c. i vini spumanti di qualità;
  • d. vini spumanti di qualità aromatici;
  • e. vini con l’indicazione della varietà.

I progetti non possono riguardare esclusivamente i vini della lett. e).

TIPOLOGIA PROGETTI

La tipologia dei progetti si distingue in:

  • PROGETTI REGIONALI,
    La domanda di contributo è presentata alla Regione in cui il soggetto proponente ha la sede operativa, a valere sui fondi di quota regionale. Il progetto deve prevedere la promozione delle produzioni della
    Regione in cui il soggetto proponente ha presentato la domanda;
  • PROGETTI MULTIREGIONALI,
    La domanda di contributo è presentata da soggetti proponenti che hanno sede operativa in almeno 2 Regioni, a valere su fondi di quota regionale e su una riserva dei fondi della quota nazionale pari a 3 milioni di euro.
    La quota di finanziamento pro capite da parte di Ministero e Regioni non supera il 25% dell’importo del progetto presentato.

Le attività sono effettuate a decorrere dal primo giorno utile dell’esercizio finanziario comunitario di pertinenza successivo al giorno di stipula del contratto.

DURATA

I progetti hanno durata massima di 12 mesi.

RISORSE DISPONIBILI

Per la campagna 2017/2018 le risorse finanziarie assegnate alla Regione Puglia per la Misura “Promozione sui mercati paesi terzi” sono pari ad Euro 6.782.348,00.

  • Tenuto conto degli impegni già assunti per i progetti a carattere pluriennale riferiti alla campagna 2016/2017 pari ad Euro 784.714,57, l’effettiva disponibilità di risorse finanziarie per il presente avviso è di Euro 5.997.633,43.
  • Tale disponibilità finanziaria è assegnata per Euro 5.497.633,43 ai progetti regionali e per Euro 500.000,00 ai progetti multiregionali.
  • Le risorse finanziarie di quota regionale destinate ai progetti multiregionali saranno distribuite dando priorità ai
    progetti aventi come capofila la Regione Puglia.
  • Le eventuali risorse residue finanziarie di quota regionale destinate ai progetti multiregionali saranno distribuite ai progetti con capofila le altre Regioni ai quali aderiscono le aziende della Regione Puglia, nel rispetto della graduatoria dei progetti multiregionali a livello nazionale.
  • Al fine di darne adeguata pubblicità, l’elenco delle Regioni che attivano i progetti multiregionali sarà pubblicato sul sito istituzionale della Regione Puglia.

AZIONI AMMISSIBILI

Sono ammissibili le seguenti azioni da attuare in uno o più Paesi terzi o mercati dei Paesi terzi:

  • a) azioni in materia di relazioni pubbliche, promozione e pubblicità, che mettano in rilievo gli elevati standard
    dei prodotti dell’Unione, in particolare in termini di qualità, sicurezza alimentare o ambiente;
  • b) partecipazione a manifestazioni, fiere ed esposizioni di importanza internazionale;
  • c) campagne di informazione, in particolare sui sistemi delle denominazioni di origine, delle indicazioni
    geografiche e della produzione biologica vigenti nell’Unione;
  • d) studi per valutare i risultati delle azioni di informazione e promozione. La spesa per tale azione non supera il
    3% dell’importo complessivo del progetto presentato.

Le sub-azioni ammissibili a contributo e le relative spese eleggibili sono indicate nella tabella che costituisce Allegato I al Decreto Direttoriale del Ministero n. 70468/2017.

CONTRIBUTO

L’entità del sostegno a valere sui fondi europei non può superare il 50% della spesa ammessa per l’esecuzione delle
azioni promozionali; la restante parte è a totale carico del soggetto beneficiario.

CONTRIBUTO MASSIMO

Il contributo massimo richiedibile nonché la disponibilità dei prodotti oggetto di promozione, di cui all’art. 3 comma 3
del Decreto Direttoriale del Ministero n. 70468/2017, sono declinati secondo le classi di ammissibilità riportate negli
allegati B e B-bis, paragrafo 4.1 del medesimo Decreto.

  • Per i progetti a valere sui fondi di quota regionale, nell’ambito dell’esercizio finanziario comunitario di pertinenza, il
    contributo pubblico minimo ammissibile non può essere inferiore a Euro 50.000,00.
  • Il contributo pubblico massimo concedibile per progetto è stabilito pari ad Euro 1.000.000,00, a prescindere
    dall’importo totale del progetto presentato.

DOMANDE

Le domande, con i progetti e la documentazione di corredo devono pervenire all’ufficio Protocollo della Sezione Competitività delle Filiere Agroalimentari perentoriamente entro le ore 13.00 del giorno 3 novembre 2017.

Leggi anche...
Contributi per i produttori di vino in Puglia ultima modifica: 2017-10-17T16:52:42+00:00 da Andrea M.