Il modello di business che noi chiamiamo Tod’s factory sta procedendo bene e nella giusta direzione

tods«L’e-commerce di Tod’s cresce molto bene e anche il retail dà buoni segnali, incoraggianti per il futuro», così Diego Della Valle ha commentato i risultati del primo semestre del gruppo Tod’s. Il fatturato dell’azienda è stato pari a 454,6 milioni di euro (-4,7%) nel periodo.

Nei sei mesi, le vendite di Roger Viviersono balzate del 12% a 101 milioni di euro, con andamenti positivi in tutte le aree geografiche in cui il marchio opera, a eccezione di quella americana. La maison Tod’s ha visto il suo giro d’affari ammontare a 231,2 milioni (-9,7%) e ha ottenuto buone prestazioni nel canale retail. Hogan ha raggiunto ricavi per 100,5 milioni (-4,5%) e una solida crescita a doppia cifra in Cina. Infine, Fay ha totalizzato 21,5 milioni di entrate, con un calo del 12,8% interamente dovuto alla debolezza del canale wholesale.

«I numeri di questo semestre sono il risultato transitorio di una politica di investimenti superiori al previsto, che abbiamo deciso di fare con convinzione, per aumentare la visibilità dei nostri brand, in un contesto fortemente competitivo», ha proseguito il numero uno della società. «I nostri prodotti rappresentano il mondo della grande qualità e dell’Italian style ai livelli più alti. Ora la vera sfida è riuscire anche ad attrarre ancora di più una clientela più giovane, che vive in Paesi che sono ora i più forti acquirenti della moda e del lusso». Nella prima metà dell’anno il gruppo ha registrato una perdita di 6 milioni.

A livello geografico, la Greater China ha ottenuto un incremento del fatturato del 2,3% a oltre 111 milioni di euro. Positivi, e in miglioramento nel secondo trimestre, i risultati in Mainland China, che rappresenta più del 60% di questa regione, nonostante il taglio dei prezzi fatto ad aprile come adeguamento alla riduzione dei dazi. In controtendenza l’Europa (-7,7%), che ha subito un rallentamento del canale wholesale.

Nel primo semestre del 2019, i ricavi del canale diretto ammontano a 319,2 milioni di euro e rappresentano circa il 70% del fatturato del gruppo. L’incremento del 6,5%, rispetto allo stesso periodo del 2018, ha beneficiato della solida crescita a doppia cifra del canale e-commerce. Positivo anche il contributo delle nuove aperture.

Il modello di business che noi chiamiamo Tod’s factory sta procedendo bene e nella giusta direzione ultima modifica: 2019-08-07T18:44:54+00:00 da Andrea M.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.