Il voto dei lavoratori supporta l’accordo di lavoro UAW-Fiat Chrysler Automobiles

fcaI risultati delle votazioni anticipate per ratificare un accordo di lavoro provvisorio tra Fiat Chrysler Automobiles e United Auto Workers sono positivi, ma alcuni leader locali stanno esprimendo opposizione. Il voto dei membri ordinari sul nuovo contratto è iniziato venerdì. Se la ratifica avrà esito positivo, l’accordo proposto – che offre una copertura sanitaria meno costosa per la maggior parte dei dipendenti, percorsi per ottenere salari più alti e bonus per la firma di $ 9.000 – segna la fine di una stagione caratterizzata da turbolenti colloqui di lavoro tra il sindacato e il Detroit Three. Ma gli esperti hanno affermato che la ratifica all’accordo con FCA potrebbe essere una sfida dopo che i dipendenti hanno rifiutato un accordo preliminare nel 2015.

L’accordo provvisorio ha già ottenuto il sostegno di due locali UAW. Ha bisogno della maggioranza dei voti per essere ratificato. La UAW comunicherà i risultati delle votazioni entro le 16:00 di mercoledì. I membri della UAW-FCA presso il Kokomo Casting Plant dell’Indiana hanno votato in modo schiacciante a favore dell’accordo con l’89% di sostegno da parte degli addetti alla produzione. Fiat Chrysler prevede di investire lì $ 15 milioni e aggiungere 25 posti di lavoro nel 2020 di un piano per costruire un ibrido plug-in Jeep Wrangler.

“Sono decisamente entusiasti del nuovo lavoro in arrivo a Kokomo”, ha dichiarato Scott Flatford, presidente del  UAW 1166. “La maggior parte di loro, una volta che li è stato spiegato il contratto e ottenuto risposta alle loro domande, nel complesso hanno pensato che fosse un buon contratto.” UAW 1248 a Warren, che rappresenta i dipendenti dei centri di distribuzione e ricambi Mopar di Center Line e Romulus, ha anche supportato l’accordo con l’88% dei dipendenti non qualificati che hanno espresso sì, insieme al 95% dei lavoratori qualificati.

Invece i leader UAW del Local 961 a Marysville chiedono ai membri di rifiutare l’accordo. In base all’accordo provvisorio, Fiat Chrysler dopo due anni avrebbe scaricato l’impianto di assali Marysville al suo partner nell’operazione congiunta, il gruppo ZF di Germania. I dipendenti di Fiat Chrysler avrebbero l’opportunità di trasferirsi ad altre strutture o di rimanere con ZF, secondo un riassunto sindacale dell’accordo.

“Abbiamo un obbligo non solo verso noi stessi, ma verso le famiglie. Le generazioni future di lavoratori, le nostre comunità in cui viviamo e la società in generale”, hanno scritto il presidente del 961 Mike Booth e il vicepresidente Jim Coakley in una lettera ai membri. “Uguaglianza per tutti! Questo contratto non abbraccia questa filosofia.”

Il voto dei lavoratori supporta l’accordo di lavoro UAW-Fiat Chrysler Automobiles ultima modifica: 2019-12-10T15:11:03+00:00 da Carlo D.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.