Lo zafferano è molto apprezzato perché è totalmente naturale coltivato senza l’utilizzo di nessun fertilizzante o pesticida

zafferanoLo zafferano è una pianta che viene trapiantata in primavera e il cui fiore sboccia nei campi ad ottobre con la fioritura autunnale. Il fiore ha un colore che varia dal lilla chiaro al viola purpureo e all’interno della sua corolla si trovano 3 fili di colore rosso vivo, da cui si ricava la preziosa spezia.

Famosi per la sua produzione sono la Persia e l’India, ma anche la Spagna e la Grecia e, in Italia, Marche Abruzzo e Sardegna.

I principi attivi che gli donano il suo impareggiabile colore giallo sono la crocetina, la crocina e la picrocrocina, sostanze che fanno parte della famiglia dei carotenoidi, gli antiossidanti naturali per eccellenza, che sono diffusi in vari alimenti vegetali, ma mai in una concentrazione così elevata come nel caso dello zafferano di qualità: si calcola che a parità di peso è mille volte in più rispetto anche alle carote.

Contiene anche altri elementi utili al nostro organismo come le vitamine B1 e B2 e molti aromi naturali.

Lo zafferano è molto apprezzato perché è un prodotto totalmente naturale, coltivato senza ricorrere all’utilizzo di nessun fertilizzante, pesticida o sostanza chimica: la sua lavorazione è infatti completamente artigianale, per questo è tanto prezioso. I fiori vengono raccolti a mano uno per uno e sempre manualmente vengono staccati i tre stimmi interni alla corolla, subito dopo seccati in un forno o in un braciere al fine di sterilizzarli.

I principi attivi dello zafferano:

  • Contiene proteine, aminoacidi essenziali e lipidi. Tra questi spiccano l’acido oleico e il prezioso linoleico, che svolge un ruolo di primo piano nel controllo della pressione arteriosa.
  • Contiene glucidi (per lo più amido) e sali minerali ricostituenti e immunostimolanti.
  • È ricco in vitamine, soprattutto riboflavina, vitamine E, carotene (1000 volte in più rispetto alla carota) e licopene, potenti antiossidanti.
  • Possiede anche una buona percentuale di flavonoidi e antociani, indispensabili alleati nella lotta contro la formazione dei radicali liberi e del cancro.

 

Lo «Zafferano» è un prodotto per la salute del fegato e cistifellea.

La curcumina estratta dai rizomi aumenta le contrazioni della cistifellea, la produzione degli acidi gialli nelle cellule del fegato e riflusso del bile, diminuisce il livello del colesterolo insalubre (lipoproteidi di bassa densità) nel sangue.

Lo Zafferano viene dalla stessa famiglia dello zenzero.

I popoli di India, Cina, Ceylon e Giava lo chiamano °zenzero giallo°.

 

L’estratto di zafferano assicura uno spiccato effetto antidepressivo grazie alla sua capacità di regolare il livello di serotonina nel cervello. Come è noto, la donna nel periodo del climaterio attraversa momenti di sconforto, apatia e difficoltà nella concentrazione. Queste anomalie emozionali sono causate dalla riduzione del livello di estrogeno, insieme al quale si abbassa anche il livello di serotonina – l’ormone delle felicità. Gli stati depressivi possono poi essere accompagnati da altri sintomi, quali un rapido aumento del peso corporeo o un eccessivo dimagrimento, oppure alterazioni del sonno. È stato provato con test clinici che lo zafferano facilita stati d’animo positivi e impedisce di accumulare sovrappeso.

 

IMPIEGO

Lo «Zafferano» ha un effetto positivo sulla funzione della cistifellea e fegato:

  • normalizza il processo di riflusso di bile e di produzione degli acidi biliari
  • riduce i processi infiammatori ed intossicativi nel fegato
  • normalizza il metabolismo
  • ha un effetto antiossidante

 

Lo zafferano è molto apprezzato perché è totalmente naturale coltivato senza l’utilizzo di nessun fertilizzante o pesticida ultima modifica: 2018-12-29T17:09:38+00:00 da Andrea M.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.