Il noleggio a lungo termine si conferma il vero pilastro del mercato delle quattro ruote

LA fungere da locomotiva è il noleggio a lungo termine. Che, anche ad agosto, tradizionale mese di pausa e riflessione, ha guidato la crescita delle immatricolazioni.

Se il mercato dell’auto in generale è cresciuto del +9,5% , il noleggio ha viaggiato a velocità tripla. A testimoniarlo è l’analisi delle immatricolazioni per canale di vendita, che qui vi proponiamo.

NOLEGGIO A LUNGO TERMINE SUPERSTAR

Analizzando le cifre nel dettaglio, agosto 2018 ha visto un forte incremento del noleggio auto: +31,3%, con oltre 3 punti di quota aggiuntivi e una penetrazione del 19,3% sul totale del mercato.  In questo contesto, il noleggio a lungo termine guida il trend con un ottimo +35%, mentre il noleggio a breve termine flette (-17,5%). La ragione è che il comparto del Rac sta riducendo gli acquisti rispetto all’anno scorso (-6,2% da gennaio ad agosto).

 

Prendendo in esame i primi otto mesi dell’anno, il noleggio nel suo complesso arriva al 25% del mercato totale. Un’auto su quattro, in definitiva. Bene anche gli acquisti dei privati che, dopo la fiammata di luglio, crescono del +5,8%, anche se perdono quasi due punti di quota (56,7% del totale). In generale, dall’inizio dell’anno questi ultimi continuano a esprimere il segno meno (-3,5% in volume, pari al 54,3% di quota).

Leggero incremento, infine, per le vendite alle società (+3,2%), che ad agosto si confermano al 24% di quota (-1,4 p.p.), risultando stabili nei primi otto mesi dell’anno.

 

SUV E CROSSOVER PROTAGONISTI

Per quanto riguarda invece le carrozzerie, agosto conferma la leadership di crossover e fuoristrada, in crescita rispettivamente del 40% e del 30% (dati Unrae). Crescono i segmenti B (+12,8%), C (+20,9%) e alto di gamma (+60,3%), mentre le citycar calano del 13,9%, il segmento D dell’1,9% e il segmento E del 15,5%.

Da gennaio ad agosto, in particolare le medie (segmento C) recuperano 2,5 punti di quota, portandosi al 34,1% del totale, a poca distanza dal 36,8% di market share delle utilitarie.

EFFETTO WLTP

Di sicuro sulla crescita delle immatricolazioni di agosto ha avuto un certo peso anche l’entrata in vigore del ciclo WLTP, che ha portato negli ultimi mesi all’accelerazione delle immatricolazioni dei veicoli sprovvisti del nuovo standard di omologazione. Difatti forti aumenti nell’immatricolato sono stati registrati ad agosto anche in altri Paesi dell’UE, come Francia e Spagna.

In definitiva, il mercato dell’auto sembra tenere il passo, anche se settembre e ottobre saranno due mesi decisivi: arriveranno infatti indicazioni più precise sulla prossima Legge di Stabilità, con il tema dell’ancora sospeso aumento dell’Iva dal 22% al 24%.

Leggi anche...
Il noleggio a lungo termine si conferma il vero pilastro del mercato delle quattro ruote ultima modifica: 2018-09-06T14:40:19+00:00 da Deborah

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.