Parte la gara per la cessione del brand Alitalia
Alitalia che attualmente è in amministrazione straordinaria ha pubblicato su diversi quotidiani l’invito alla gara per la cessione del brand.
alitalia A

Articolo del

Alitalia che attualmente è in amministrazione straordinaria ha pubblicato su diversi quotidiani l’invito alla gara per la cessione del brand.
«Nell’ambito della procedura di amministrazione straordinaria di Alitalia Sai, i commissari straordinari intendono procedere alla cessione del brand “Alitalia», si legge nell’avviso in cui i commissari invitano i soggetti interessati a formulare la propria offerta. La versione integrale dell’invito, con modalità, termini e condizioni verrà pubblicata sul sito web www.amministrazionestraordinariaalitaliasai.com, su cui al momento il bando non è ancora disponibile.

I termini del bando

La procedura di cessione del brand Alitalia «sarà aggiudicata provvisoriamente sia nella prima fase che nella seconda fase al prezzo più elevato offerto anche a seguito delle offerte di rilancio». Lo si legge nell’invito a presentare le offerte. Gli esiti della procedura, comunque, si precisa, «saranno sottoposti al Ministero dello Sviluppo Economico e diventeranno efficaci e definitivi solo successivamente al rilascio da parte del Mise della prescritta autorizzazione, anche tenuto conto della congruità del prezzo offerto».
In caso di aggiudicazione, il concorrente dovrà impegnarsi «a non utilizzare il brand in modo contrario alla legge o all’ordine pubblico e, in ogni caso, a non utilizzare il brand per attività ovvero per forme di comunicazione che possano recare pregiudizio all’immagine di un qualunque Stato membro dell’Unione Europea, in ambito economico, culturale, turistico e trasportistico». E anche dovrà presentare, insieme all’offerta vincolante, un «deposito cauzionale» pari a 40 milioni.

Annuncio pubblicato anche sul Financial Times

Anche il Financial Times, il quotidiano della City di Londra, pubblica oggi, in lingua inglese, il bando sulla cessione del brand Alitalia. La società in amministrazione straordinaria ha infatti pubblicato su vari quotidiani l’invito agli interessati e tra questi c’è anche il Ft.

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Reddit
Tumblr
Telegram
WhatsApp
Print
Email

ALTRI
articOLI