La presentazione della nuova piattaforma AtBoat è avvenuta lo scorso 13 Giugno presso lo spazio attivo di Latina nell’incubatore Bic Lazio.

In questa occasione sono state ripercorse le tappe fondamentali che hanno permesso a AtBoat di diventare uno dei principali player delle vacanze in barca.

In occasione dell’ammodernamento della piattaforma, AtBoat ha deciso di apportare molte migliorie alla user experience, rendendola più intuitiva nell’utilizzo, migliorando notevolmente la ricerca delle imbarcazioni e dando piu’ risalto alla possibilità di offrire/richiedere vacanze in condivisione.

La piattaforma è ora anche più completa in quanto sono state implementate le esperienze a bordo, come “dormire in barca, cena a bordo e aperitivo a bordo”.

Il sito AtBoat è stato completamente rinnovato e la vacanza in sharing rappresenta la funzione più caratterizzante di questa innovazione.

Si tratta di un nuovo modo di concepire la vacanza in barca, AtBoat intende pertanto democratizzare il settore del noleggio imbarcazioni rendendole alla portata di tutti.

AtBoat permette di mettere in contatto utenti e armatori e come afferma Stefano Melia, ceo di AtBoat:

A noi piace immaginarlo come un luogo dove le persone si incontrano e da una vacanza in barca possano nascere sinergie. AtBoat ha un diktat: “Beyond the Sea” sintomo della voglia di stabilire un rapporto diretto  tra utenti e armatori che và oltre la singola vacanza in barca.

Il Blog di AtBoat è invece letteralmente una guida dei posti da visitare. Facendo ricerche all’interno del blog è possibile trovare informazioni sulle città di mare dove sono presenti le maggiori attrazioni turistiche.

La nuova piattaforma di AtBoat promette di essere il portale piu’ innovativo e completo della rete, semplice da utilizzare, più veloce rispetto al passato e basato su un innovativo modello di comunicazione che permetterà di instaurare con gli utenti e gli armatori un dialogo ancora più trasparente e diretto.

Il pubblico della piattaforma è estremamente eterogeneo, viene infatti consultata dalle seguenti categorie:

  • armatori;
  • aspiranti armatori;
  • lettori interessati ad approfondire i luoghi da visitare;
  • utenti alla ricerca di una vacanza in barca;
  • utenti semplicemente incuriositi dal lavoro svolto da una startup innovativa in costante crescita.

Saranno loro i primi a dare un feedback su questo processo di evoluzione costante e saranno loro a beneficiare per primi di tutte le innovazioni.

La piattaforma al momento è fruibile da desktop, a breve sarà fruibile anche da mobile, sono previste poi le traduzioni in 6 lingue e la realizzazione dell’app per IOs e Android.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.