Targa straniera per non pagare multe, bollo, revisione e assicurazione? arrivano le prime multe!

auto blu italiaLo scorso venerdì 4 gennaio, la polizia locale ha fermato una vettura con targa straniera: romena per essere precisi. Dopo le consuete verifiche, per la prima volta nel capoluogo lombardo, al proprietario del mezzo è stata notificata la maxi multa, prevista dalla stretta del decreto Sicurezza sulle estero-vestizioni di auto che circolano in Italia con targhe straniere.

Il verbale ammonta a 712 euro, ed è accompagnato dal fermo del mezzo. L’auto sarà confiscata se il proprietario non si metterà in regola entro 180 giorni. inoltre la multa può raggiungere i 2.848 euro. Per essere in regola con la normativa, è necessario riportare la macchina nel Paese in cui è stato registrato o, in alternativa, immatricolarlo nuovamente in Italia.

La stretta arriva in seguito alla tecnica messa a punto, negli ultimi anni, da coloro che non volevano pagare il bollo, la revisione e l’assicurazione. Senza contare che con una macchina con targa estera, non c’era bisogno di preoccuparsi di pagare le multe. Le notifiche spedite fuori confine, infatti, vengono pagate da una minoranza di trasgressori.

Targa straniera per non pagare multe, bollo, revisione e assicurazione? arrivano le prime multe! ultima modifica: 2019-01-10T16:19:06+00:00 da Carlo D.

One Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.