Volvo

Volvo non ha voluto ancora condividere dettagli sulle specifiche o foto della nuova Volvo EX90. Tuttavia, annunciando la data di presentazione, ha voluto sottolineare come la Volvo EX90 punterà molto sull’aspetto della sicurezza tanto che adotterà standard di sicurezza mai visti prima su di una Volvo.

Dunque, per la casa automobilistica, la Volvo EX90 rappresenta una svolta, l’inizio di una nuova era. La vettura nasce per mettere al sicuro gli occupanti durante i viaggi e per migliorare costantemente questo livello di sicurezza grazie a continui aggiornamenti che saranno rilasciati.

Volvo racconta che lo sviluppo della sua nuova tecnologia di sicurezza si basa su una profonda comprensione del comportamento umano che trova fondamento in decenni di ricerca.

 

Ognuno di noi ha la probabilità di essere coinvolto in almeno un incidente stradale nel corso della propria vita. Questo non vuole essere un giudizio: sappiamo che nella maggior parte dei casi chi guida è abile, attento e pronto ad agire in caso di necessità. Ma siamo tutti esseri umani e questo significa anche che proviamo emozioni. Sappiamo che la distrazione e la stanchezza fanno parte della vita e che viaggiano con noi. Sappiamo che non sempre si è al meglio, per un motivo o per l’altro. E nel traffico bastano pochi secondi perché accada l’impensabile.

L’obiettivo della casa automobilistica è dunque quello di arrivare a ridurre il rischio di incidenti. Per questo, la nuova Volvo EX90 sarà dotata di quello che il costruttore ha definito come uno “scudo di sicurezza invisibile” che integra la sua più recente tecnologia di rilevamento, grazie alla quale l’auto è in grado di comprendere lo stato d’animo di chi la guida e il contesto circostante.

Per questo, l’auto disporrà di moltissimi sensori sia esterni e sia interni. Partendo dall’esterno, troviamo telecamere, radar e LiDAR (può rilevare pedoni fino a 250 metri e oggetti scuri, come uno pneumatico, fino a 120 metri davanti alla vettura), tutti gestiti da una piattaforma software. Tutti questi elementi interagiscono per creare una visione della realtà circostante a 360 gradi e in tempo reale.

Il nostro sistema LiDAR rileva la strada davanti all’auto, sia di giorno che di notte, anche a velocità autostradali. È in grado di vedere oggetti di piccole dimensioni a centinaia di metri di distanza, dando così più tempo per informarsi, agire ed evitare.

All’interno dell’abitacolo, invece, saranno presenti speciali sensori e telecamere che saranno gestiti da un algoritmo sviluppato da Volvo. Sarà dunque possibile rilevare la concentrazione dello sguardo di chi guida. Questa tecnologia consente all’EX90 di capire quando il guidatore è distratto, stanco o comunque disattento, più di quanto sia stato finora possibile in un’auto Volvo.

In caso di problemi, il sistema avvertirà il conducente in maniera sempre più insistente. E se chi guida dovesse arrivare addirittura ad addormentarsi o a stare male, l’auto è progettata per arrestare la marcia in sicurezza e chiamare i soccorsi.

Informazioni, dunque, molto interessanti. Volvo fa sapere che prima della presentazione della EX90 condividerà ulteriori dettagli di questo modello.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.