Continental AG aiuta le flotte a prepararsi per la tassonomia dell’UE
Continental AG aiuta le flotte del settore trasporti e della logistica fornendo informazioni dettagliate su come prepararsi ai requisiti della tassonomia imposta dall’Unione Europea.
trasferta impresa di traslochi

Articolo del

Continental AG aiuta le flotte del settore trasporti e della logistica fornendo informazioni dettagliate su come prepararsi ai requisiti della tassonomia imposta dall’Unione Europea.

Un sistema di classificazione per le attività economiche sostenibile, la tassonomia introdotta dall’UE aiuta gli investitori a prendere delle decisioni invogliandoli ad investire verso certe attività che possono essere considerate sostenibili dal punto di vista ambientale, Continental con il suo portale fornisce informazioni dettagliate al riguardo.

La tassonomia consente ai clienti di confrontare e ottenere prodotti e servizi da aziende che contribuiscono ad esempio, attivamente, al raggiungimento degli obiettivi climatici, così anche i finanziatori che vogliono investire nelle imprese sono avvantaggiati.

Per le aziende del settore dei trasporti e logistica la riduzione delle emissioni di carbonio è tra gli obiettivi più importanti, secondo l’Eurostat, l’ufficio statistico dell’Unione Europea, il settore trasporti è responsabile di circa un quarto dei 3,54 miliardi di tonnellate di emissioni di CO2 generate dall’UE, il trasporto su strada produce 740 milioni idi tonnellate mentre i camion e gli autobus 207 milioni di tonnellate.

Tassonomia: da Continental utili indicazioni

Quali sono le misure che le aziende possono adottare per ridurre l’impronta di carbonio nella loro attività economica? Un elenco delle principali azioni può aiutare: investire in sistemi e mezzi di guida a basse o zero emissioni contenere il consumo dei veicoli montando pneumatici ad alta efficienza.

Tramite l’etichettatura europea sono indicati gli pneumatici conformi alla tassonomia. Per molte aziende la rendicontazione sulla tassonomia è ancora su base volontaria, molte aziende del settore logistico hanno già iniziato a rendicontare secondo le linee guida. L’obbligo di rendicontazione si estenderà a un numero sempre maggiore di aziende a partire dal 2025.

In questo caso gli pneumatici svolgono un ruolo importante perché responsabili in termini di costi operativi, nelle flotte, del 50% dei costi totali.

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Reddit
Tumblr
Telegram
WhatsApp
Print
Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ALTRI ARTICOLI