Accessoalcredito,milioniperPmiegrandiaziende

LOMBARDIA: stanziato dalla Camera di Commercio di Bergamo un fondo di 200.000 euro per sostenere la qualificazione dell’offerta turistica attraverso il miglioramento della promozione, della commercializzazione e della gestione della domanda digitale. I contributi supportano anche l’adesione all’Ecosistema Digitale Turistico EDT, piattaforma digitale che consente un’efficace integrazione degli attori della filiera turistica, ovvero operatori, clienti ed enti promozionali.
BENEFICIARI: micro, piccole e medie imprese iscritte al registro imprese che appartengono alla filiera turistico-ricettiva, i servizi di intermediazione, le agenzie di viaggio e le attività sportive, culturali e di intrattenimento.
SPESE AMMISSIBILI: Il bando agevola i processi di digitalizzazione delle imprese ricettive e turistiche agevolando gli investimenti in strumentazioni hardware, l’accesso o l’acquisto di software e pacchetti informatici, nonché gli investimenti in comunicazione specificamente o primariamente rivolti alla comunicazione on line e/o funzionali alla presenza dei soggetti beneficiari sui canali telematici.
CONTRIBUTO: il bando accorda un contributo a fondo perduto pari al 50% delle spese ammissibili sostenute dal 1º gennaio al 31 luglio 2018, da un minimo di 750 euro a un massimo di 2.500 euro. La spesa massima finanziata è di 5.000 euro.
DOMANDA: in modalità telematica entro il 31 maggio 2018.

CONTRIBUTI PER INVESTIMENTI A FAVORE DEL MIGLIORAMENTO TECNOLOGICO E DELLA COMUNICAZIONE DELLE PMI DELLA FILIERA TURISTICA

La Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura di Bergamo, nell’ambito degli impegni assunti con il progetto triennale “Promozione del turismo e dell’attrattività”, condiviso con Regione Lombardia e approvato dal Ministero dello Sviluppo Economico, stanzia un fondo di € 200.000 al fine di sostenere il processo di qualificazione dell’offerta turistica attraverso il miglioramento della promozione, della commercializzazione e della gestione della domanda digitale, nonché di supportare l’adesione all’Ecosistema Digitale Turistico, piattaforma digitale che consente un’efficace integrazione degli attori della filiera turistica (operatori, clienti e stakeholder).

BENEFICIARI

Possono accedere ai benefici del presente bando le micro, piccole e medie imprese che:

  • a) abbiano sede o unità locale iscritta al Registro delle Imprese di Bergamo;
  • b) non siano sottoposte a fallimento, procedure concorsuali di liquidazione coatta o volontaria, amministrazione controllata, concordato preventivo o a qualsiasi situazione equivalente;
  • c) svolgano un’attività classificata in visura camerale in uno dei seguenti codici ATECO 2007 (comprese le relative sotto articolazioni):

– tutto il capitolo 55 – Alloggio
56.10 – Ristoranti e attività di ristorazione mobile
77.11 – Noleggio di autovetture ed autoveicoli leggeri
77.21 – Noleggio di attrezzature sportive e ricreative
– tutto il capitolo 79 – Agenzie di viaggio, tour operator e servizi di prenotazione e attività connesse
90.01 – Rappresentazioni artistiche
90.04 – Gestione di strutture artistiche
– tutto il capitolo 91 – Biblioteche, archivi, musei ed altre attività culturali
93.11 – Gestione di impianti sportivi
93.19 – Attività sportive
93.21 – Parchi di divertimento e parchi tematici

  • d) siano in regola con il pagamento del diritto annuale camerale;
  • e) non rientrino nel campo di esclusione di cui all’art, 1 del Reg. (CE) n. 1407/2013, ossia non appartengano ai settori della pesca, dell’acquacoltura, e della produzione primaria di prodotti agricoli;
  • f) nell’esercizio finanziario in corso e nei due precedenti abbiano beneficiato di contributi di fonte pubblica in regime de minimis per un importo non superiore a € 200.000,00 ( € 100.000,00 se impresa operante nel settore trasporti su strada per conto di terzi);
  • g) abbiano legali rappresentanti, amministratori con o senza poteri di rappresentanza e soci per i quali non sussistano le cause di divieto, di decadenza o di sospensione previste dall’art. 67 del d. lgs. n. 159/2011 (c.d. “Codice delle leggi antimafia”);
  • h) non abbiano ricevuto altri contributi pubblici per le spese oggetto del finanziamento;
  • i) non abbiano in corso rapporti di fornitura, anche gratuita, con la Camera di Commercio di Bergamo, ai sensi di quanto disposto dal D.L. n. 95/2012, convertito dalla L. n. 135/2012, ad eccezione dei soggetti esclusi dal campo di applicazione di tale norma.

SPESE AMMISSIBILI

Il presente bando agevola i processi di digitalizzazione delle imprese ricettive e turistiche agevolando gli investimenti in strumentazioni hardware, l’accesso o l’acquisto di software e pacchetti informatici, nonché gli investimenti in comunicazione specificamente o primariamente rivolti alla comunicazione on line e/o funzionali alla presenza dei soggetti beneficiari sui canali telematici.

In particolare, sono ammissibili le spese effettuate dal 1° gennaio 2018 al 31 luglio 2018 (a tal fine fa fede la data di emissione della fattura) per i seguenti interventi:

  • a) acquisizione di infrastrutture informatiche e di dotazioni telematiche adeguate alla partecipazione attiva all’Ecosistema Digitale Turistico (EDT), compresi gli adeguamenti necessari all’adesione delle imprese ai protocolli informatici dell’EDT (ad es. PC, adeguamento dei database allo standard informativo regionale EO15, ecc.);
  • b) sviluppo di nuovi contenuti atti a migliorare la propria presenza sui canali web e social (ad es. immagini adeguate, video, storytelling, ecc.);
  • c) incremento delle proprie competenze in materia di promozione digitale. Tali spese sono ammissibili nella misura massima del 30% dell’importo totale dell’investimento;
  • d) acquisto di servizi di comunicazione, promozione e consulenza finalizzati alla presenza telematica dell’impresa ovvero all’integrazione, al completamento o al miglioramento qualitativo di tale presenza (ad es. attivazione di SEM – Search Engine Marketing e SEO – Search Engine Optimization, ecc.). Tali spese sono ammissibili nella misura massima del 40% dell’importo totale dell’investimento.

CONTRIBUTO

L’agevolazione consiste nella concessione di un contributo a fondo perduto pari al 50% delle spese ammesse, da un minimo di € 750,00 (spesa minima ammessa: € 1.500,00) a un massimo di € 2.500,00
(spesa massima finanziata: € 5.000,00).

Il contributo sarà concesso applicando le disposizioni di cui al Regolamento (UE) n. 1407/2013 della Commissione del 18 dicembre 2013 relativo all’applicazione degli artt. 107 e 108 del Trattato sul Funzionamento dell’Unione Europea sugli aiuti de minimis.

  • Tale regime consente di ottenere fino a € 200.000,00 (€ 100.000,00 se impresa operante nel settore trasporti su strada per conto di terzi) di aiuti a tale titolo.

DOMANDA

L’istanza di contributo può essere presentata dalle h. 10.00 del 4 aprile alle h. 12.00 del 31 maggio 2018 esclusivamente tramite Telemaco accedendo alla sezione “Servizi e-gov” e selezionando la voce “Contributi alle Imprese. Le istanze trasmesse con qualsiasi altro mezzo (consegna manuale, posta ordinaria, e-mail ordinaria, PEC, fax) non saranno considerate.