Euro Bond, ma a quale prezzo

L’altro ieri il nostro Premier ha tenuto un discorso quasi impeccabile, molto rassicurante su l’eventuale utilizzo di strumenti inadeguati per il futuro del nostro paese (come ad esempio il MES);

Euro Bond (spero a lunga scadenza) la scelta irrevocabile che personalmente condivido pienamente (da sempre);

Ma a quale prezzo?

Guardiamo in faccia la realtà, oggi sono 35 giorni che oltre il 90% degli Italiani sono costretti in casa;

La maggioranza senza produrre reddito ma costretti a spendere (le mancate risorse) per la sopravvivenza;

Il 90% dei finanziamenti degli Italiani non rientrano nella moratoria e quindi alcune banche e finanziarie che hanno deciso spontaneamente di far sospendere le rate per i propri clienti, lo fanno a titolo oneroso;

Chi ha un’attività alla data odierna non ha ancora ricevuto alcun aiuto economico;

Chi ha un’attività è costretto a pagare sia le bollette collegate all’attività sia quelle delle abitazioni, eventuali doppi affitti ecc. Inoltre dettaglio non trascurabile si è costretti “anche” sfamare la propria famiglia;

Molti dipendenti che prestano servizio presso le attività colpite dalla chiusura Covid-19 non hanno ancora percepito lo stipendio a causa della mancata somministrazione della cassa integrazione;

Le soluzioni di liquidità Decretate per le piccole attività ossia i 30miliardi di ipotetici finanziamenti a titolo oneroso fino a 25.000 (con rate aggiuntive e impegnative) se tutto va bene saranno attive da fine aprile;

Praticamente chi si è sempre sostenuto con la propria attività (come al solito) è il Premier di se stesso;

Al nostro Premier da elogiare l’innegabile impegno e l’impeccabile modo di comunicare e non voglio nel modo più assoluto permettermi di placare gli entusiasmi dei tanti che ieri sera dopo il Suo straordinario discorso hanno manifestato;

Detto questo ci tengo a sottolineare che c’è poco da festeggiare in quanto il Presidente Conte ha esplicitamente chiarito che ad oggi in Europa non si è deliberato alcunché e all’orizzonte si vedono tempi lunghi e soluzioni incerte!

Ciò vuol dire che il prezzo da pagare è altissimo e migliaia di Piccole Attività sono già morte! Che si vanno ad aggiungere a 3milioni di partite Iva morte dall’insediamento di questo Governo!

Pertanto non riesco a comprendere cosa e chi impedisce al nostro Governo di adottare soluzioni immediate ed efficaci sfruttando la grande autonomia di Consob e Bankit per auto finanziare il paese, chiamando a corte tutte le aziende di Stato e strutturare una serie di Bond da emettere sul mercato mondiale senza dover passare dall’Eurozona!!! Irrogando liquidità immediata e nel frattempo con forza e determinazione portare avanti la difficile trattativa con l’UE

Non so voi, ma io non riesco proprio a capirlo!

Euro Bond, ma a quale prezzo ultima modifica: 2020-04-12T20:16:56+02:00 da Raffaele Tafuro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.