Quante saranno le trasmissioni televisive le quali ogni giorno lanciano qualche frecciatina piena di satira nei confronti del Cancelliere Federale della Germania Angela Merkel? A cominciare ad esempio da Striscia la Notizia il cui personaggio della Merkel è interpretato da Dario Balantini il quale ci regala sempre grandissime risate grazie alla sua interpretazione. Ma come dice il detto “Ride bene chi ride ultimo!”. E infatti chissà quante risate si starà facendo in questo momento la Merkel dopo che la Germania ha appena registrato un bel record del surplus commerciale.

Dopo le tante critiche al sistema tedesco e ad Angela Merkel soprattutto da parte di noi italiani adesso in Germania staranno di sicuro festeggiando per questo surplus commerciale e magari staranno anche ridendo di noi siccome siamo rimasti sempre fermi nella nostra crisi finanziaria e di disoccupazione.

La Germania durante tante critiche, zitta zitta e quatta quatta, è riuscita ad ottenere soltanto nel mese di maggio un saldo positivo di ben 20miliardi di Euro. Considerando che nel mese di Aprile aveva registrato un saldo di 19 miliardi di Euro in pochi mesi è riuscita a guadagnare 1 miliardo di euro in più. Ma se guardiamo i dati degli ultimi 5 mesi di questo ultimo 2017 c’è da mettersi le mani nei capelli siccome c’è stato un surplus di ben 100 miliardi di Euro ed è proprio questo il record ottenuto dalla Germania.

Ma questo non è l’unico record perché già nel 2015 la Germania aveva chiuso con un avanzo commerciale di 248 miliardi di Euro, una cifra davvero da capogiro. Ma questo è niente perché in realtà è da ben 8 anni che la Germania ottiene un record del surplus commerciale. Ma come fa?

Questo straordinario record del surplus commerciale ottenuto ripetutamente ogni anno dalla Germania è dovuto soprattutto agli scambi commerciali con l’estero, per il sistema tedesco infatti l’esportazione dei propri prodotti è un aspetto fondamentale. Sembrerebbe quindi che molti amano comprare prodotti tedeschi (soprattutto auto) e in fondo siamo proprio noi stessi ad essere complici per questo surplus della Germania senza rendercene conto.

Ma se invece ogni tanto fosse la Merkel a comprare i nostri prodotti italiani insieme a tutti i suoi cittadini tedeschi piuttosto di pensare solo alle esportazioni? In questo modo ci sarebbe un’equa distribuzione della ricchezza. Ja?!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.