Ha aperto a Torino il primo Starbucks del Piemonte

starbucksIl  nuovo Starbucks aperto a Torino si estende per tre piani, su 540 metri quadri di superficie e il design interno è tutto giocato sui toni della terracotta e sul verde dell’iconica sirena. Per ora esso può accogliere 150 avventori per volta ma la capienza aumenterà quando, nelle prossime settimane, sarà inaugurato il dehors.

I clienti dello Starbucks di Torino, oltre a poter degustare l’ormai irrinunciabile Frappuccino, potranno scegliere tra due diversi metodi di estrazione del caffè, Nitro e Clover. Il primo, servito freddo e alla spina, è ottimo per accompagnare prodotti salati; il secondo, invece, viene descritto come una vera e propria celebrazione del rito della preparazione del caffè, ed è alla base di un tipo di bevanda più pregiata.

Molto entusiasta del nuovo locale il general manager di Starbucks Vincenzo Catrambone che ha definito Torino la meta perfetta, dopo Milano, dove portare l’Experience Starbucks: “una città che si è dimostrata molto viva e dinamica negli ultimi anni, sempre attenta alle novità internazionali”.

“Con il nuovo locale abbiamo assunto 40 dipendenti, che hanno fatto un periodo di pratica di cinque settimane a Milano“, ha concluso Catrambone.

Ha aperto a Torino il primo Starbucks del Piemonte ultima modifica: 2019-10-31T12:10:18+00:00 da Andrea M.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.