In questi giorni è stata presentata al Senato della Repubblica la raccolta firme lanciata e promossa da Assopam, per la necessaria riforma del credito. La petizione popolare va a rafforzare tutte le precedenti azioni messe in campo da Assopam tra cui le proteste in piazza del Popolo a Roma, le alleanze con numerose Associazioni e Sindacati che ne hanno supportato la causa e non per ultimo la presentazione della proposta legge in Parlamento a firma dell’Onorevole Raphael Raduzzi.

La riforma del credito –  ci spiega il Presidente Raffaele Tafuro – è necessaria sia per scongiurare la morte lenta e certa di un’intera categoria (agenti in attività finanziaria) già a pezzi prima della pandemia, sia per risollevare rapidamente l’economia reale dell’intera nazione.  Piccoli correttivi di facile attuazione che porteranno prosperità, equità e giustizia sociale”.     

Ecco alcuni temi trattati:  

  • La regolamentazione di oltre 50 mila abusivi nel settore del credito (che oggi lavorano in nero);
  • La possibilità di mandare in galera sia i dirigenti che gli impiegati bancari corrotti e spregiudicati (oggi protetti da una subdola legge tutta Italiana, Banca popolare Bari ne è l’ultima prova);
  • L’aumento delle erogazioni di prestiti a PMI e famiglie per iniettare liquidità nell’economia reale (necessari per ridurre il Gap dei 300 miliardi erogati in meno negli ultimi anni);
  • La regolarizzazione degli oltre 6milioni di Italiani vittime del sistema che dipinge impropriamente i coinvolti come CATTIVI PAGATORI e che non possono accedere a nessuna forma di prestito;
  • L’ entrata annuale certificata di 2 miliardi di euro nelle casse dello stato grazie all’abolizione del mono mandato e la possibilità di collaborazione tra agenti in attività finanziaria!!!
  • la difesa e la tutela di imprese e consumatori dai taglieggiatori seriali;
  • E tanto altro ancora….

Siamo giunti ad un punto di non ritorno! Noi rappresentanti Assopam abbiamo il dovere morale di perseguire costantemente la causa, sollecitare le Istituzioni, metterci a disposizione degli addetti ai lavori e iniziare un percorso obbligato per una improcrastinabile Riforma del Credito necessario per rilanciare consumi e alimentare l’economia REALE” – Conclude il Presidente Raffaele Tafuro – .

Petizione consultabile su change.org: https://www.change.org/p/malattia-maternit%C3%A0-e-disoccupazione-anche-alle-partite-iva/dashboard

Senato della Repubblica : http://www.senato.it/leg/18/BGT/Schede/docnonleg/41842.htm

Commenta l'articolo