La Borsa Valori milanese rimane in territorio positivo e sui massimi dal giugno del 2008
Dimezza il rialzo Piazza Affari, che rimane comunque in territorio positivo.
borsa italiana

Articolo del

Dimezza il rialzo Piazza Affari, che rimane comunque in territorio positivo.

L’indice Ftse Mib guadagna lo 0,25% a 30.429 punti, segnando da inizio anno una crescita del 28,3% circa.

Si assesta poco sopra i 155 punti il differenziale tra Btp e Bund decennali tedeschi, con il rendimento annuo italiano in ribasso di 4,1 punti al 3,48% e quello tedesco di 4,4 punti all’1,93%.
    Corre Saipem (+3,35%), che da inizio anno sale di quasi il 33%. Seguono Iveco (+1,66%), Stm (+1,03%) e Prysmian (+0,93%), che ha annunciato il collaudo del cavo per il parco eolico francese di Fécamp nella Manica. Acquisti anche sul lusso con Cucinelli (+0,8%), che dallo scorso 18 dicembre fa parte del paniere che compone l’indice Ftse Mib, e Moncler (+0,6%). Si muovono in ordine sparso le banche: Mps dimezza il rialzo allo 0,52%, Intesa (+0,06%) viaggia poco sopra la parità, Unicredit (-0,08%) e Bper (-0,16%) fanno l’opposto, mentre Banco Bpm cede lo 0,4%. Gira al rialzo Tim (+0,63%), tengono Eni (+0,56%) e Ferrari (+0,53%), appare poco mossa invece Stellantis (+0,02%). Tra i titoli a minor capitalizzazione sprint di Trevi (+10,57%), Bioera (+10,2%) e Tesellis (+8,36%), già Tiscali, sotto pressione invece Eems (-10%) ed ePrice (-9,33%).

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Reddit
Tumblr
Telegram
WhatsApp
Print
Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ALTRI ARTICOLI