energia

L’Arabia Saudita ha sottoscritto con SoftBank un memorandum d’intesa per la costruzione di centrali per l’energia solare

L’intesa è stata firmata a New York dal Ceo di SoftBank e dal principe ereditario saudita Mohammad bin Salman, principale sostenitore del programma di riforme economiche che mirano ad affrancare Riad dalla dipendenza dal petrolio.

Secondo quanto annunciato da Mohammad bin Salman e dal Ceo di SoftBank, Masayoshi Son, le due prime centrali, con una capacità rispettivamente di 3 gigawatt e di 4,2 gigawatt, dovrebbero entrare in funzione entro la fine del 2019. L’accordo prevede anche che le due parti si impegnino a sviluppare in Arabia Saudita la ricerca e la produzione di componenti per l’industria dell’energia solare, con l’obiettivo di fare del Paese un esportatore di pannelli solari. Grazie a queste iniziative, Riad spera di creare entro il 2030 circa 100.000 posti di lavoro e di dare un impulso di 40 miliardi di dollari all’anno al proprio Pil.

Leggi anche...