Le indagini sui Panama Papers arrivano alla Deutsche Bank

Deutsche Bank: Usa e Giappone insegnano, Bce fallirà miseramente Sono infatti in corso delle perquisizioni nelle sedi della banca tedesca, anche nella sede centrale di Francoforte. Secondo la Bild, il sospetto su cui si indaga è riciclaggio di denaro. La stessa banca ha confermato la notizia: sono in atto delle perquisizioni “in alcuni” dei suoi uffici in Germania. “Le indagini hanno a che fare con i Panama Papers – si legge in un comunicato del colosso finanziario tedesco – Maggiori dettagli saranno comunicati appena noti”. “Stiamo collaborando a pieno con le autorità”, ha aggiunto la banca.

Circa 170 inquirenti della Procura, dell’ufficio criminale federale, della polizia e della guardia di finanza hanno perquisito da stamattina circa sei edifici, a Francoforte, Eschborn e Gross-Umstadt. Secondo quanto scrive la Bild on line, le indagini riguarderebbero due dipendenti della Deutsche Bank di 45 e 50 anni, e altri non identificati. Stando al tabloid, seguendo quanto emerso dalle inchieste “Panama Papers” e “Offshore leaks”, si sospetta che la Deutsche Bank abbia aiutato dei clienti a fondare società offshore in paradisi fiscali; i clienti avrebbero poi trasferito soldi dai conti illeciti alla Deutsche Bank, e questa non avrebbe segnalato il sospetto di riciclaggio. Attraverso una società con sede nelle Isole Vergini britanniche, solo nel 2016, sarebbero stati assistiti oltre 900 clienti, per un volume di affari di 311 milioni di euro.

Le indagini sui Panama Papers arrivano alla Deutsche Bank ultima modifica: 2018-11-29T13:01:35+00:00 da Deborah

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.