borsa italiana

L’indice Ferrari va al netto rialzo

Ferrari S.p.A. è una casa automobilistica italiana fondata da Enzo Ferrari nel 1947 a Maranello in provincia di Modena.
Produttrice di automobili sportive d’alta fascia e da corsa, essendo largamente impegnata nell’automobilismo sportivo mondiale, la Ferrari è anche la più titolata nel campionato del mondo di Formula Uno (F1), dove ha conquistato quindici titoli piloti e sedici costruttori, nonché una delle più vincenti nelle competizioni per vetture Sport, Prototipo, Sport Prototipo e Gran Turismo (GT) come il campionato del mondo Sportprototipi, con dodici titoli costruttori ottenuti e il campionato del mondo Endurance FIA, dove detiene quattro titoli costruttori GT e due titoli piloti GT. Si è affermata più volte in classiche Endurance quali la 24 Ore di Le Mans, la 12 Ore di Sebring e la 24 Ore di Daytona e in gare su tracciato stradale come la Targa Florio, la Mille Miglia e la Carrera Panamericana. Il simbolo ufficiale è un cavallino rampante, che deriva da quello in uso durante la prima guerra mondiale dall’aviatore italiano Francesco Baracca. Ceduto personalmente dalla madre di Baracca come portafortuna a Enzo Ferrari nel 1923, sarebbe divenuto l’emblema del marchio Ferrari e del reparto corse.
Nel 2013 e 2014 il marchio Ferrari è stato riconosciuto come il più influente al mondo, tanto che nel 2015 è stato stimato come il 295° con più valore, ossia 4,8 miliardi di dollari

Ora il suo valore è destinato ad incrementarsi e succede tutto dopo la doppietta sul podio della Ferrari nel Gran Premio di Formula 1 dell’Ungheria, non accadeva da ben 12 anni. Due giorni fa l’indice del Cavallino Rampante è balzato al 4,1%, precisamente a 92,8 euro, mettendo a segno la miglior performance del Ftse Mib. Arriva anche una novità in casa Ferrari. Starebbe infatti di pensando di lanciare in produzione il cosiddetto Utility Vehicle, vale a dire un veicolo a quattro posti. Un progetto ambizioso, creato per raccogliere maggior domanda possibile, per soddisfare ancor più esigenze e soprattutto per riuscire così a raddoppiare gli utili entro il 2022. L’amministratore delegato Sergio Marchionne prevede di lasciare l’incarico nel 2021 ma si pone l’obiettivo di consegnare oltre al limite autoimposto di 10mila vetture l’anno. Il 2017 si potrebbe chiudere come un anno da record: oltre due mila le unità vendute nei primi tre mesi di consegna, con un ricavo in possibile aumento del 22%. Da quando è entrata in Piazza Affari, la Ferrari, è sempre andata al rialzo, passando da un prezzo di 42 euro a 92 (più che raddoppiato). La Ferrari rimane e rimarrà un sinonimo di lusso, basti pensare che l’ultimo modello della Ferrari (macchina da 2 milioni di euro) è andato in esaurimento ancora prima del debutto.

L’indice Ferrari va al netto rialzo ultima modifica: 2017-08-03T18:55:00+00:00 da Luca B.