saipem

Il raggruppamento delle azioni di Saipem deriva dalla decisione presa dal consiglio di amministrazione l’8 maggio scorso. Il prezzo ufficiale delle azioni ordinarie rilevato sul segmento Euronext Milan nella giornata di venerdì 10 giugno 2022 per applicare il rapporto di raggruppamento era di 4,652 euro, mentre il prezzo ufficiale delle azioni di risparmio il 10 giugno 2022 era di 18 euro.

Il gruppo guidato dall’ad Francesco Caio, in attesa dell’aumento di capitale da 2 miliardi di euro, ha annunciato a inizio giugno di aver firmato un accordo vincolante con il gruppo scozzese Kca Deutag (Kcad) per la vendita della totalità delle sue attività di drilling onshore a fronte di un corrispettivo in contanti di 550 milioni di dollari oltre a una partecipazione del 10% in Kca Deutag dopo l’acquisizione del business.

La transazione non comporta alcun trasferimento di debiti finanziari a Kcad. Saipem opera con le sue attività di perforazione onshore a livello globale al di fuori dell’Italia, con particolare focus sul Medio Oriente e sulle Americhe, in 13 Paesi, con circa 4 mila persone e un portafoglio di 83 impianti di perforazione a terra di proprietà. L’attività di perforazione a terra di Saipem ha registrato ricavi per l’intero 2021 pari a 347 milioni di euro e un ebitda adjusted di 82 milioni di euro.

L’ebitda adjusted del drilling onshore rappresenta circa il 20% dell’ebitda consolidato adjusted di Saipem per l’intero 2022. Kca Deutag è una società specializzata nel settore delle perforazioni, dell’ingegneria e della tecnologia, che opera sia a terra che in mare. Gestisce circa 110 impianti di perforazione in 20 Paesi ed impiega 8.300 persone. Nel 2021 Kcad ha registrato un fatturato consolidato di 1,196 miliardi di dollari e un ebitda adjusted di 237 milioni di dollari. L’indebitamento netto consolidato alla fine del 2021 era di 396 milioni di dollari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *