Intervista a Francesco Paduano

Articolo del

In che anno ha lanciato la sua attività aziendale e quando ha avviato il progetto in franchising?

 La società di cui sono presidente è nata nel 2014, quando alcuni imprenditori hanno immaginato i prodotti e i servizi di cui, ogni giorno, famiglie e imprese hanno bisogno. L’idea è stata concretizzata l’anno dopo, infatti l’azienda è ancora considerata una start-up. Era il 2015: la prima realtà imprenditoriale entrata nel mercato liberalizzato “Postal&Utility. Oggi, pensate, l’azienda è ancora considerata una start-up ma nel nostro primo punto vendita, oltre al prodotto postale, attraverso le società del Gruppo si erogavano già assicurazioni, finanziamenti, viaggi e vacanze. Oggi lo studio del mercato e le giuste intuizioni hanno portato progetti all’avanguardia in settori come il noleggio di auto e moto, telefonia ed efficienza energetica. Per “avanguardia” intendo: reinvenzione totale del business.

 In sintesi Vi presentiamo i pacchetti di affiliazione commerciale, per far parte del Nostro gruppo.

Ci sono diverse modalità dalla più semplice a quella più evoluta e completa.

Con la formula di affiliazione commerciale in franchising Sprint® puoi essere abilitato, oltre ai Servizi Postali e di Spedizione, anche ad aree professionali importanti quali Viaggi e Vacanze, Noleggio Auto e Moto ed ai Servizi di Pagamento (Pos e Web Pos).

Mentre la formula Professional® è il pacchetto di affiliazione più completo che offriamo e che ti abilita a servizi professionali quali: Assicurazioni e Finanziamenti grazie a partner correlati e di primaria importanza, oltre chiaramente ai servizi compresi nella formula precedente. Le modalità di affiliazione seguono un protocollo collaudato dalla società per ottimizzare i tempi di apertura del punto vendita. La società offre un know-how di consolidata esperienza, convenzioni con primari business partners, vasta gamma di prodotti e servizi, assistenza in fase di pre/post apertura, iniziative di marketing e commerciali ad hoc. Il tutto è corredato da siti web costantemente aggiornati, piattaforma informatica di primissimo livello e senza trascurare le ottime provvigioni.

Inizialmente erano 8 le aree di business, poi abbiamo canalizzato il tutto nelle quattro società del gruppo con le seguenti 4 B.U. (business unit) Finanziamenti, Assicurazioni, Viaggi e Vacanze, Posta e Spedizioni.

ll 15 gennaio 2018 si è svolta presso lo studio del notaio Lo monaco in Salerno l’assemblea dei soci della  società I soci rappresentanti l’85,47% del capitale sociale hanno deliberato all’unanimità tutti gli argomenti posti all’ordine del giorno e tra i più importanti l’aumento del capitale sociale a 5 milioni di euro e la nomina del seguente Consiglio di Amministrazione.

Da organo monocratico ad organo collegiale con potenzialità direzionali maggiori perché vede l’ingresso di professionisti esperti di alto profilo qualitativo! Il CDA è così composto:

Dott. Francesco Paduano Presidente

Avv. Giuseppe Murino Consigliere

P.A. Gabriele Paduano Consigliere

 

Quanti punti affiliati ha e quanti diretti?

Sono contento di poter raccontare che negli ultimi sei mesi  la  società ha aperto i se­guenti punti vendita: Gallipoli, Messina, Treviso, Venezia, Rende e Salerno 2.

 

Sono tutti in Italia o anche all’estero (se sì dove?) 

Le nostre Agenzie sono al momento sul territorio nazionale. In seguito indichiamo i punti vendita aperti e quelli in prossima apertura:

 

2 HUB: AGROPOLI E ROMA

5 FILIALI: AGROPOLI – TROPEA – TORINO – NAPOLI – SALERNO

15 AGENZIE IN FRANCHISING: CAMPAGNA – VENEZIA – GALLIPOLI- TERMINI IMERESE – OLGIATE COMASCO – OLBIA – SIRACUSA – MESSINA – RENDE – TREVISO – BRESCIA – TORINO 2 – LAMEZIA TERME – SALERNO 1 – BATTIPAGLIA

14 PROSSIME APERTURE: TORINO 3 – VIMERCATE – FIUMICINO –– RACALE (LE) – ISCHIA – AUGUSTA – PALMI – CASARANO (LE) –  ROMA – LECCE – NOVATE MILANESE – FOGGIA – CAPACCIO PAESTUM –   GENOVA

 

Come è nata l’idea?

La diffusione dei telefoni cellulari e la loro evoluzione ha consentito a miliardi di persone di scambiarsi informazioni di qualsiasi tipo (voce, testi, immagini, video, etc.) e di raggiungere livelli di interazione elevatissimi con strumenti molto sofisticati (pagamenti, ecc.).

Con la loro diffusione, pari a 5,5 miliardi di cellulari attivi su 7,442 miliardi di abitanti al mondo (con una diffusione dell’80% circa), i telefoni mobili si qualificano come gli strumenti più diffusi per far interagire le persone.

La relazione della Corte dei Conti sulla gestione finanziaria di Poste Italiane anno 2013, rilevò che il mercato dei soli servizi postali aveva prodotto un ricavo di 3.207 milioni di euro. Con il d.lgs. 58/2011 le notifiche a mezzo posta degli atti giudiziari e delle multe stradali potranno essere effettuate anche dalle Poste private autorizzate MISE (articolo 1, comma 57 e 58), in attuazione della legge 124/2017. In sostanza, il provvedimento prevede la piena equiparazione di tutti i fornitori dei servizi postali. Viene inoltre legittimata la notifica degli avvisi di accertamento a mezzo raccomandata con ricevuta di ritorno, consentendo maggiore concorrenza e occasioni importanti di business per gli operatori privati del settore. Quindi ci saranno sviluppi inevitabili per il settore.

Lo scambio di denaro (Money Transfer & Mobile Payments) sta diventando uno dei modi d’uso più diffuso del telefono cellulare. Recenti studi a partire dall’anno 2010 danno Trend di crescita di queste applicazioni impressionanti, prevedendo incrementi delle quote di mercato sempre più significative nelle transazioni di denaro con tassi di crescita del 35% annuo, fino a raggiungere 721 miliardi di dollari di transazioni e 450 milioni di utenti nel 2017. Tra le caratteristiche importanti di questi strumenti si evidenziano: Sicurezza, Facilità d’uso, Diffusione. Proprio questi presupposti sono stati alcuni dei principali stimoli ispiratori di riferimento che hanno portato alla nascita di Cash-Mobile, insieme alla nostra esperienza di Professionisti che hanno sviluppato le proprie competenze principalmente in ambiti di Business Security, Business Continuity, Risk Management, TLC & Development. Anche per i POS abbiamo un record: 3,2 ogni cento abitanti e da quest’anno, è previsto l’obbligo per molte categorie titolari di partiva i.v.a. Al momento solo il 17% delle transazioni avviene tramite carta e bancomat (plastic money), ma è una percentuale destinata ad aumentare.

Grazie Dottor Paduano, è stato molto esaustivo!

Grazie a Voi per l’opportunità. E complimenti per il costante lavoro e la puntuale e veritiera informazione nel ns. settore.

 

 

 

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Reddit
Tumblr
Telegram
WhatsApp
Print
Email

ALTRI
articOLI