B.Generali: raccolta netta 2012 prodotti interamente gestiti a 1,6 mld

Articolo del

La raccolta netta totale di B.Generali a dicembre è stata pari a 88 mln euro portando il saldo complessivo a 1,602 mld, di cui 1,131 mld realizzati dalla rete B.Generali e 471 mln da B.Generali Private Banking.
Nel mese di dicembre, informa una nota, si è registrata un’ulteriore sensibile accelerazione rispetto ai mesi precedenti della raccolta in prodotti di risparmio gestito. In particolare è proseguita l’attività di trasformazione di titoli in scadenza e altri prodotti amministrati verso soluzioni di risparmio gestito in ottica di diversificazione dei portafogli e massimizzazione del ritorno sugli investimenti.
Complessivamente la raccolta netta in prodotti gestiti nel mese e’ stata pari a 219 mln a fronte di deflussi per 131 mln dai prodotti amministrati.
Nell’intero 2012, la raccolta netta totale ha raggiunto 1,602 mld (+27%) e si è concentrata interamente su prodotti di risparmio gestito pari a 1,627 mld (+210%).
Nell’ambito dei prodotti gestiti, la raccolta in Fondi e gestioni di portafoglio ha segnato una significativa crescita (98 mln a dicembre, 512 mln da inizio anno). Si è confermata su buoni livelli anche la raccolta in prodotti assicurativi: la nuova produzione vita è stata infatti pari a 123 mln nel mese, portando il saldo da inizio anno a 1,430 mld da inizio anno.
L’a.d. di B.Generali, Piermario Motta, ha dichiarato che “il dato di raccolta netta realizzata nel 2012 è uno dei migliori di sempre sia in termini di volumi che di mix di prodotto. Siamo molto orgogliosi di questo risultato che riflette i punti di forza della Banca: la qualità del nostro servizio di consulenza finanziaria, la riconosciuta professionalità della nostra rete, la continua innovazione nell’offerta dei prodotti, gli importanti investimenti nell’infrastruttura tecnologica e – ultimo ma non certo per importanza – le buone performance generate per i nostri clienti pur in contesto di difesa del capitale. Riteniamo che questi fattori distintivi ci consentiranno nei prossimi mesi di continuare a crescere, rispondendo con successo alla forte domanda di consulenza finanziaria da parte delle famiglie italiane”.

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Reddit
Tumblr
Telegram
WhatsApp
Print
Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ALTRI ARTICOLI