Compendium spa ha avviato una campagna di equity crowdfunding con il supporto di SiamoSoci srl
La campagna di raccolta fondi lanciata da Compendium, permetterà alla società di supportare e rafforzare ulteriormente il percorso di crescita, con il completamento delle proprie piattaforme tecnologiche, consolidando il portafoglio dei servizi offerti.
Lievita in fretta il giro d’affari delle piattaforme di crowdfunding in Italia

Articolo del

La campagna di raccolta fondi lanciata da Compendium, permetterà alla società di supportare e rafforzare ulteriormente il percorso di crescita, con il completamento delle proprie piattaforme tecnologiche, consolidando il portafoglio dei servizi offerti. Compendium è infatti tra le poche realtà italiane ad integrare lo sviluppo di software proprietari con l’erogazione di servizi in outsourcing per la gestione delle risorse umane e del controllo di gestione.

L’approccio di Compendium è fortemente orientato alla consulenza strategica e unisce tecnologia, approccio umano e soluzioni di Business Intelligence. Compendium vanta infatti un team di professionisti con competenze giuslavoristiche e finanziarie, in grado di sfruttare al massimo l’innovazione digitale per offrire a pmi, imprenditori e manager un mondo di servizi, forniti in modalità full bpo (business process outsourcing) e caratterizzati da una grande modulabilità e dal massimo margine di personalizzazione rispetto alle esigenze di ogni singolo cliente.

“Abbiamo deciso – spiega Francesco Mazzo, fondatore e ceo di Compendium – di intraprendere questo progetto di crowdfunding perché crediamo che Compendium rappresenti un’offerta unica sul mercato, con un modello di business fortemente scalabile e replicabile, proprio grazie al mix peculiare di tecnologia, consulenza e servizi adatto a diverse tipologie di cliente. Da un lato abbiamo infatti la generazione ricorsiva di revenue legata ai canoni di utilizzo delle licenze di software, dall’altra, l’uso delle tecnologie che potenzia il valore consulenziale e i servizi offerti, rispondendo così ad un’esigenza di mercato costituito da grandi player con tecnologie obsolete, ma anche piccoli professionisti tipicamente poco inclini alla digitalizzazione”.

Il percorso netto da startup a pmi innovativa di Compendium si è compiuto in soli quattro anni dalla sua fondazione, avvenuta nel 2017. Oggi, la società ha raggiunto, per reputazione e posizionamento, un ruolo di primaria rilevanza nel mercato di riferimento, forte anche di un percorso di costante crescita del proprio volume di affari.

A fine 2021, la società ha inoltre allargato il proprio perimetro di attività attraverso la business unit Compendium stp, con l’obiettivo di ridefinire i paradigmi della consulenza, rendendo scalabile e replicabile un modello basato sull’integrazione fra tecnologia e approccio consulenziale. Compendium stp si caratterizza infatti come un team altamente specializzato e multidisciplinare, con skill complementari che hanno come comune denominatore il supporto di tecnologie digitali all’avanguardia. Professionisti diversi con un unico obiettivo: generare valore per il business del cliente. I professionisti coinvolti forniscono infatti ai clienti servizi di alto livello in materia di consulenza del lavoro e giuslavoro, legale e fiscale (nazionale ed internazionale), ma anche di audit & advisoring, corporate tax, m&a e revisione legale del bilancio. Nel 2022, Compendium ha registrato un fatturato aggregato superiore ai 3 milioni di euro (1.097 milioni nel 2021), con una previsione di incremento fra il 33% e il 40% nel 2023 e l’obiettivo di raggiungere – contestualmente agli obiettivi conseguiti in questa campagna – fra i 6 e gli 8 milioni di euro nel 2027.

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Reddit
Tumblr
Telegram
WhatsApp
Print
Email

ALTRI
articOLI