Eba, giro di vite sui controlli per organi di vigilanza e manager bancari

Ancora nessun commento

L’Autorità bancaria europea (Eba) ha reso note le linee guida sulla valutazione e idoneità dei membri degli organi di vigilanza degli istituti bancari e delle figure amministrative e manageriali. Le indicazioni dell’Eba impongono maggior rigore nei controlli e l’implementazione di un sistema di valutazione obbligatorio per i soggetti che ricoprono ruoli chiave all’interno degli istituti di credito ossia “coloro che hanno tra i loro doveri quello di assicurare una solida governance e una supervisione efficace”. Tra i criteri di valutazione le linee guida diffuse dall’Eba comprendono un giudizio sull’esperienza e sulla reputazione del personale. Nel caso in cui un membro del corpo manageriale non risultasse idoneo, le guidelines diffuse dall’Eba prevedono che “la banca o se necessario l’autorità competente mettano in atto le azioni appropriate”.

Le prescrizioni dell’Eba dovranno essere poste in essere entro il 22 maggio e le valutazioni sul management dovranno tener conto della natura, delle dimensioni e della complessità dell’attività. Molti istituti di credito dell’Europa a 27, cui fa riferimento l’Eba, già adottano stringenti metodi di valutazione del personale che ricopre ruoli chiave. L’obiettivo dell’Autorità è di estendere a tutte le banche queste pratiche nell’ottica di “incrementare il livello di armonizzazione in un’area dove, finora, la regolamentazione è avvenuta solo sulla base di norme nazionali”. Si tratta pertanto di un passo avanti verso il progetto di Unione bancaria europea.
I nuovi provvedimenti vogliono evitare l’eccesso di imprudenza nell’assunzione di rischi a cui si è assistito in passato, dovuto alla carente organizzazione dei criteri di governance e all’insufficiente supervisione, il quale “è stato ampiamente riconosciuto come una delle cause sottostanti della crisi finanziaria”.
Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Reddit
Tumblr
Telegram
WhatsApp
Print
Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ALTRI ARTICOLI

Dna, rivoluzione pangenoma: come cambierà ricerca e cure

22 giugno 2000. Una data fondamentale nella storia della genetica: il Genome Bioinformatics Group dell’Università della California Santa Cruz, composto da Jim Kent, Patrick Gavin, Terrence Furey e David Kulp completa il Progetto Genoma Umano (Human Genome Project, HGP), progetto di ricerca scientifica internazionale che ha come obiettivo principale era quello di determinare la sequenza…

Leggi »

Lavoro, dati Istat 2024: disoccupazione in calo

L’Istat ha pubblicato un’analisi del mercato lavorativo italiano nel primo trimestre del 2024. I principali dati posti in vetrina sono i seguenti. Crescita del Pil con +0,3% in termini congiunturali e +0,7% in termini tendenziali. Aumento dell’input di lavoro dello 0,6% rispetto al trimestre precedente. Statistiche migliori invece rispetto a un anno fa, ovvero al…

Leggi »

Si blocca l’attività di un grande stabilimento italiano

Oggi, giovedì 13 giugno 2024, lo stabilimento Leonardo Aerostrutture di Grottaglie è teatro di una giornata di protesta e tensione. I dipendenti hanno avviato uno sciopero con astensione di quattro ore per turno, in risposta alle gravi preoccupazioni riguardanti il futuro del sito e le condizioni lavorative emerse durante le assemblee sindacali delle organizzazioni Fim,…

Leggi »