Nessuno tocca le Bcc (ci ha già pensato Visco)

Iccrea Banca ha ufficialmente comunicato a Banca d’Italia la candidatura per il ruolo di Capogruppo del Gruppo Bancario Cooperativo

Sul tavolo di Banca d’Italia insieme alla candidatura arriva anche un piano con le azioni da adottare per il rispetto di tutti i requisiti della normativa: Iccrea dispone già di un patrimonio netto su base consolidata di 1,7 miliardi di euro e di un capitale libero di circa 500 milioni, ben oltre la soglia prevista dalla normativa. Inoltre assicura già l’accesso delle banche affiliate ai mercati interbancari e finanziari domestici e internazionali: i volumi negoziati dalle BCC con Iccrea tra il 2011 e il 2016 hanno raggiunto la soglia dei 900 miliardi di euro.

Iccrea si prepara quindi a dare avvio a un programma di interventi e di attività progettuali insieme a tutte le componenti di sistema: le BCC, i professionisti delle federazioni, locali e nazionale e i centri informatici. Il prossimo 8 febbraio a Milano si terrà un evento dedicato: al centro diverse tematiche, tra cui il contratto di coesione, gli statuti, il modello di governance, il sistema dei controlli interni, il meccanismo di cross-guarantee, il sistema di early warnings, il modello del credito e commerciale.

«Siamo orgogliosi – afferma Giulio Magagni, Presidente di Iccrea Banca – di presentare la candidatura del Gruppo Iccrea basata su fondamenta molto solide. È un momento storico per il Credito Cooperativo che dimostra come le BCC sono e saranno sempre protagoniste del loro futuro per garantire un sistema ancora più solido a vantaggio delle famiglie e delle piccole e medie imprese italiane».

Iccrea Banca ha ufficialmente comunicato a Banca d’Italia la candidatura per il ruolo di Capogruppo del Gruppo Bancario Cooperativo ultima modifica: 2017-02-03T17:19:37+00:00 da Carlo D.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.