IKEA

Ikea lancia il programma buy-back

Dopo il progetto Second Life lanciato in Svizzera nel 2017, Ikea torna a parlare della seconda vita degli oggetti. In occasione del Black Friday, per 10 giorni, ricomprerà i mobili usati dai suoi clienti, in 27 Paesi. Gli articoli che non potranno essere rivenduti saranno comunque riciclati o donati per aiutare le persone più colpite dalla pandemia. In Italia la campagna #BuyBackFriday durerà dal 27 novembre al 6 dicembre.

Il vantaggio è doppio, per l’ambiente e per le tasche dei consumatori. In base alle condizioni dei mobili, Ikea darà un buono fino al 50% del prezzo originale dell’articolo, da spendere entro 2 anni.

Verso un’economia circolare

L’iniziativa rientra nel più ampio piano per l’ambiente dell’azienda svedese. Che punta a diventare un business circolare, sostenibile e a impatto positivo entro il 2030, anche realizzando i prodotti solo con materiali riciclati o rinnovabili.

Attualmente il 45% delle emissioni globali di carbonio deriva dalla produzione di oggetti di uso quotidiano, proprio come i mobili. Quindi l’idea di Ikea è sfruttare il più grande giorno di shopping dell’anno per affrontare il tema dei consumi non sostenibili e del loro impatto sul cambiamento climatico. “Piuttosto che comprare cose di cui non si ha bisogno e fare acquisti di impulso durante il Black Friday, aiuteremo i clienti a dare una seconda vita ai loro mobili” spiega Stefan Vanoverbeke, Deputy Retail Operations Manager del Gruppo Ingka.

“Essere circolari è un’ottima opportunità di business e, al tempo stesso, una responsabilità. La crisi climatica impone a tutti noi di ripensare radicalmente le nostre abitudini di consumo” dice Pia Heidenmark Cook, Chief Sustainability Officer. “Un’economia circolare può essere raggiunta solo attraverso gli investimenti e la collaborazione con clienti, altre imprese, comunità locali e governi, in modo da poter azzerare i rifiuti e innescare un ciclo di riparazione, riutilizzo, rinnovamento e riciclo”.

Nel 2019 Ikea ha recuperato e rivenduto oltre 47 milioni di prodotti, attivando il servizio in diversi Paesi. Entro il 2021 realizzerà postazioni dedicate alla compravendita di mobili usati in ogni negozio.

Ikea lancia il programma buy-back ultima modifica: 2020-10-14T16:31:45+02:00 da Andrea M.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.