coca cola zero sugar

La Coca-Cola chi non ha mai assaggiato questa famosissima bevanda?

Ormai la sua radicale diffusione ha portato all’integrazione di questo prodotto nell’alimentazione di milioni di persone.

Paesi come USA e Messico, che già soffrono di alti tassi di obesità a causa di scorrette abitudini alimentari, assistono al consumo diffuso e frequente di questa bevanda, che contiene 10 cucchiaini di zuccheri aggiunti a lattina.
Una situazione critica si riscontra proprio nel Messico, dove circa il 70% della popolazione è in sovrappeso o obesa, con tutti i rischi annessi per la salute, ed una persona su sei soffre di diabete, una malattia che in questo paese miete più di 70mila vittime l’anno, più di quelle del narcotraffico. Anche la mancanza di risorse idriche ha contribuito al consumo delle bibite, per riuscire a dissetare la numerosa popolazione nel caldo del clima equatoriale.

Il Messico, che registra addirittura l’11% delle vendite globali della “The Coca-Cola Company”, è consapevole del problema e sta cercando di arginare l’abuso di alimenti, specialmente le bevande zuccherate, sfruttando provvedimenti come ingenti tasse per litro sui prodotti di questa categoria. Nonostante ciò il problema è ancora estenuante e si è giunti al punto di provare a mettere al bando le bibite: in Messico la vendita della Coca-Cola è stata vietata per trenta giorni a partire dal 6 febbraio 2017.
Questo fatto rende chiaro quanto sia logorante la situazione messicana e mostra alcuni lati negativi della globalizzazione che ha portato questo prodotto in ogni angolo del globo.

La Coca-Cola chi non ha mai assaggiato questa famosissima bevanda? ultima modifica: 2017-11-18T11:01:01+01:00 da Andrea M.