La Molisana

“Nei prossimi tre anni – annuncia l’ad Giuseppe Ferro – puntiamo a raggiungere i 200 milioni di euro, dimensione che ci permetterà di diventare un operatore ancora più incisivo sui mercati internazionali”.

Attualmente, il 35% del giro d’affari proviene proprio dalle vendite all’estero, per un totale di 80 Paesi: dalle 4mila tonnellate di pasta esportate nel 2011 si è passati alle 34mila di oggi.

La strategia di sviluppo è supportata da investimenti a vario livello (42 milioni dal 2011). Tra questi, negli ultimi mesi l’azienda ha messo a punto una nuova ricetta e un nuovo packaging per comunicare in modo chiaro e immediato i valori dei suoi prodotti. Per la crescita futura, inoltre, sarà particolarmente importante il ruolo della pasta integrale, oggi una nicchia del mercato che sta registrando un incremento interessante.