borsa italianaBanca Akros valuta buy:

doValue con target price di 13,50 euro (contratto con Ubi Banca per gestione portafoglio sofferenze da 0,9 miliardi di euro), Fca con prezzo obiettivo di 17,50 euro (possibile sigla di un accordo preliminare già entro oggi) e Leonardo con fair value di 15,50 euro dopo che il management di Boeing ha deciso la sospensione della produzione del 737 Max.

Giudizio accumulate inoltre per Atlantia con target di 25 euro (prossima, secondo rumors stampa, la vendita della quota in Adr e in Telepass).

Fidentiis giudica buy:

Cerved con target di 9/10 euro in vista del ricevimento a breve dell’offerta voncolante per Cerved Credit Management, doValue con fair value di 12/14 euro, Fca con obiettivo di 20/22 euro, Prysmian con fair value di 22/23 euro e Saras con target di 1,80/1,90 euro in scia all’andamento del benchmark del margine di raffinazione.

Mediobanca valuta outperform:

Altantia con prezzo obiettivo di 25,40 euro, Enel con target price di 7,50 euro (Endesa potrebbe aver acquistato la pipeline solare di Prodiel in Spagna), Garofalo Health Care con target price di 5,30 euro in scia al miglioramento delle tendenze nella tempestività dei pagamenti delle regioni Veneto, Emilia Romagna e Piemonte agli operatori sanitari è continuato a ottobre, Gedi Gruppo Editoriale con fair value di 0,55 euro (Maurizio Scanavino nuovo General Manager del gruppo), Iren con target price di 2,85 euro (il ceo della società ha confermato l’interesse per Sorgenia), Saras con prezzo obiettivo di 2,05 euro, Telecom Italia con fair value di 0,76 euro (l’ad di Cdp ha confermato che il lander statale, essendo azionista di entrambi, TIM e Open Fiber faranno del loro meglio per ottenere una soluzione Tlc ideale per il Paese), UBI Banca con target di 3,30 euro e Unicredit con obiettivo di 15,90 euro (accordo con Guber Banca e Barclays Investments Bank e Banca IFIS per la cessione pro-soluto di un portafoglio di crediti in sofferenza costituiti dalla creditoria residua di contratti di leasing).

Barclays assegna un overweight a:

Snam con prezzo obiettivo di 5 euro in scia all’ottenimento delle gare relative alla realizzazione di due nuovi distributori di gas naturale per i mezzi pubblici di Ratp, la società di trasporti parigina attiva nella regione della Île-de-France e Nexi con target price di 10,70 euro (rumors di una possibile fusione con Sia).

Di Deborah

Commenta l'articolo