U

Una buona notizia arriva finalmente per il nostro Paese dalla Banca Centrale Europea

Il consiglio direttivo della BCE ha deciso che almeno fino a settembre la massima istituzione bancaria continentale potrà acquistare anche i titoli che saranno declassati al cosiddetto livello di spazzatura a causa della bocciatura delle agenzie di rating. Una mossa che in effetti sembra motivata proprio dalla necessità di proteggere il nostro Paese dalla consueta irresponsabilità delle agenzie di rating.

Una decisione che toglie pressione all’Italia

Si tratta di una decisione importante per il nostro Paese, considerato come nelle prossime ore siano attesi i responsi delle agenzie di rating. Le stesse che esaltavano Lehman Brothers al momento in cui il colosso bancario statunitense falliva, ma il cui giudizio continua indebitamente a pesare nell’ottica dei mercati finanziari.
Giudizi che secondo le previsioni dovrebbero declassare il debito pubblico italiano, sottoposto all’innaturale tensione provocata dal diffondersi del coronavirus. Per questo temuti dal nostro governo almeno sino alla decisione arrivata da Francoforte. Ora si attendono buone notizie anche dalla politica continentale, anche se considerate le propensioni del blocco nordico, sono in pochi a farsi illusioni sull’ormai mitica solidarietà europea.

Cala lo spread in attesa del Consiglio Europeo

Il messaggio della BCE è abbastanza chiaro: sosterremo l’Italia in un momento così complicato, anche perché in seguito potrebbe toccare ad altri Paesi trovarsi nelle stesse condizioni.
Un messaggio che ha avuto effetti benefici sullo spread. Il differenziale tra il rendimento dei Btp decennali italiani e il Bund tedesco di pari durata dopo essersi impennato a 280 punti nella giornata di ieri, ha iniziato a scendere a quota 256. Nell’apertura di oggi sono stati limati rapidamente altri 10 punti, in attesa di conoscere i risultati del Consiglio Europeo che dovrebbe fornire lumi sui piani di aiuto alle economie messe in difficoltà dal Covid-19.

Una buona notizia arriva finalmente per il nostro Paese dalla Banca Centrale Europea ultima modifica: 2020-04-23T12:44:16+02:00 da Andrea M.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.