auto elettrica

Le batterie al grafene per un’autonomia quasi da record

Secondo l’azienda cinese GAC, con le batterie al grafene montate su un’auto elettrica si potrebbero percorrere fino a 1.000 km con un pieno di energia. Già, ma come? La GAC è al lavoro su batterie con anodo di silicio, sostanza che farebbe aumentare la densità di energia a 275 Wh per Kg. Una performance di altissimo livello che i cinesi stanno progettando e sviluppando sulle auto senza escludere la possibilità di trasferirla alle moto. Sarebbe questa una vera e propria rivoluzione in grado di rivalutare le vetture a zero emissioni, con l’elettrico che diventerebbe anche più ambito dell’auto con motore a scoppio.

Batterie al grafene: quando le vedremo sul mercato?

Le batterie al grafene, dunque, come soluzione per le auto elettriche. Questo materiale, infatti, farebbe anche abbattere i costi di produzione in serie e, contestualmente, abbassare anche i prezzi delle auto in commercio, considerando come al momento siano ancora decisamente alti. La batteria, poi, sarebbe in grado di percorrere più di 200 km dopo appena 10′ di ricarica. Già, ma quando saranno sul mercato? E’ bene affermare come la GAC sia ancora alla fase di test; dopodiché si darà il via ad una serie di valutazioni che potrebbero dare il via libera alla produzione di massa. Tempi non rapidissimi, quindi, ed è realistico pensare come sia necessario aspettare almeno due o tre anni ancora.

Le batterie al grafene per un’autonomia quasi da record ultima modifica: 2020-09-03T10:31:29+02:00 da Carlo D.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.