unicredit big data

La software house inglese FICO ha creato una soluzione di analisi dei Big Data

La soluzione di analisi dei Big Data permette a Unicredit di selezionare termini e offerte relativi ai prestiti personali in base al profilo dei consumatori, massimizzando i ricavi e rafforzando la fiducia dei clienti.

Un motore decisionale per il credito

Tutti i Big Data analizzati vengono sviluppati all’interno della soluzione Blaze Advisor business rules management system.

Storia del gruppo Unicredit

Il nome di Unicredit SPA fino al 2008 è stato Unicredito Italiano SPA ed è diventato uno tra i più potenti gruppi nel panorama degli istituti di credito nel nostro paese. Il business della Banca Unicredit non è soltanto in Italia ma conta oltre 42.000.000 di clienti in ben 22 Nazioni diverse.

Unicredit SPA nasce nel 1998 ed in 19 anni ne ha fatta di strada accorpando diversi istituti di credito e superando competitors ben più blasonati e storici. Unicredit SPA fu fondata grazie alla fusione tra  Credito Italiano e Rolo Banca 1473 che formavano il gruppo Credito Italiano anch’esso nato dalla fusione precedente di diverse banche ed istituti di credito come:

  • Credito Romagnolo
  • Cassa di Risparmio di Modena
  • Banca del Monte di Bologna e Ravenna
  • Banca Popolare del Molise
  • Cassa di Risparmio di Verona, Vicenza, Belluno e Ancona
  • Cassa di Risparmio di Torino e Cassamarca

Unicredit spa la gestione rami

Unicredit SPA quando era ancora Unicredito Italiano SPA, fece una netta distinzione in base ai rami operativi facendo nascere tre diversi istituti a se. Unicredito Italiano SPA preferì far gestire il comparto dedicato a privati e famiglie ma anche a piccole imprese ad Unicredit Banca, iniziò a distinguere i propri clienti in base alla redditività dando in gestione il comparto ad alta redditività a Unicredit Private Banking e creò una banca dedicata alle imprese Unicredit Banca D’Impresa.

Unicredit SPA e la sfiducia a Profumo

 

Dopo 12 anni dalla creazione il gruppo superò una grossa crisi interna dopo lo stress test ad opera del CEBS. Il test andava ad analizzare per ogni istituto la solidità finanziaria e patrimoniale. Nello stesso anno nacque il caso Profumo; ex AD di Unicredit, che ebbe la sfiducia dal CdA del gruppo a causa di una mancanza di comunicazione dell’acquisto di azioni della società da parte della Lia.

Visita il sito Unicredit

Di Deborah