toyota

I suv devono il loro successo al loro design, che è il criterio di acquisto primario, e alla loro posizione di seduta alta per vedere meglio la strada. Ma soprattutto sono al passo con i tempi senza per forza costare molto di più di una equivalente city car.

Nel fare la scelta tra i nuovi suv appena usciti, occorre tenere conto delle caratteristiche, dei motori, delle recensioni e dei commenti degli esperti del settore automotive. Alcune proposte da prendere in considerazione sono:

  • Volkswagen Taigo
  • Toyota Aygo X
  • Citroen C5 Aircross
  • Fiat 500X

Volkswagen Taigo

Con quattro modelli a catalogo, solo per il mercato europeo, Volkswagen è lo specialista dei suv tra i produttori generalisti. Il marchio amplia adesso la propria gamma con il lancio del nuovo modello chiamato Taigo. Come viene fatto notare dagli esperti del settore automotive, con la sua carrozzeria tagliata, la Volkswagen Taigo offre una forma unica nel segmento dei compatti.

Dietro la sua silhouette slanciata, riprende l’architettura MQB A0 della T-Cross e si estende fino a 4,26 m di lunghezza per 1,75 m di larghezza e 1,51 m di altezza. Se è più lungo della T-Cross, è anche più basso di 66 mm.

Buone notizie in termini di abitabilità, perché il volume del bagagliaio mostra ben 438 litri. La linea riprende i codici in voga su questa tipologia di veicoli con passaruota in plastica nera, protezioni sottoscocca, barre portatutto metalliche e un paraurti anteriore prominente con fendinebbia a Led.

Nella parte anteriore, la griglia si distingue per una firma luminosa a Led che incorpora un archetto e fari a Led Matrix con rilevamento automatico. Al posteriore, oltre alla linea singolare, è presente anche una striscia luminosa con Led. Il tutto è piuttosto dinamico e mescola con una certa eleganza linee e curve tese.

Toyota Aygo X

Altezza da terra rialzata, ruote allargate, passaruota squadrati, parafanghi marcati, elementi di protezione anteriore e posteriore, cerchi da 18 pollici e vernice bicolore, Toyota Aygo X ha tanti argomenti per sorprendere. L’aspetto da suv si manifestata anche con una buona crescita: 23 cm in più di lunghezza (3,70 m), 5 cm in più di altezza e 9 cm di passo in più.

Viene mantenuto il menu delle dimensioni ideali per i centri cittadini ma il volume di carico del bagagliaio aumenta di 60 litri (231 litri). Per non parlare dell’abitabilità posteriore migliorata. Senza dubbio, i posti migliori dell’Aygo X sono quelli davanti. Divertente con molte forme e colori, il cruscotto è costruito con molta attenzione. Il motore è quindi il 3 cilindri 1.0 litri da 72 CV a 6.000 giri al minuto e 93 Nm di coppia a 4.400 giri al minuto, associato a un cambio manuale a 5 rapporti.

Citroen C5 Aircross

Il design del marchio sta tornando a una maggiore aggressività. Citroen C5 Aircross è uno dei modelli di punta di questa transizione e nel suo design troviamo sia i vecchi codici del marchio che i più recenti. Nel complesso, il suv ha un aspetto piuttosto statutario ed è difficile dire che sia basato sulla stessa piattaforma della Peugeot 3008 e della Opel Grandland. Con un’altezza da terra di 230 mm, si considera anche un vero combattente, anche se tecnicamente parlando rimane più adatto all’asfalto che agli sterrati.

Per il 2022 è previsto un restyling a metà carriera, che dovrebbe andare verso un po’ più di aggressività senza stravolgere la silhouette che conosciamo oggi. Semplici e funzionali, gli interni hanno una presentazione ancora al passo con i tempi, tanto più che il suv non manca di alcun equipaggiamento che ci si possa aspettare nel segmento: touchscreen da 8 pollici di serie, aria condizionata automatica e configurabile contatori digitali dal secondo livello di arrivo, navigazione connessa.

Apprezzabile anche la modularità, soprattutto nella seconda fila dove non è presente una panca, ma tre sedili singoli scorrevoli i cui schienali possono essere reclinati, in modo da privilegiare lo spazio per i passeggeri o lo spazio di carico. Nel tentativo di mettere in evidenza la sua versione ibrida plug-in, la gamma termica è ridotta poiché troviamo solo il piccolo 3 cilindri PureTech da 130 CV per la benzina e il 4 cilindri Blue HDI da 130 CV per il diesel.

Fiat 500X

Da buon suv urbano che si rispetti, Fiat 500X è proposta nelle versioni a due e quattro ruote motrici. La posizione di guida molto alta e regolabile al millimetro è eccellente. I nuovi sedili forniscono un buon supporto laterale. L’ergonomia è ben congegnata, con lo schermo del sistema multimediale ben integrato in altezza, mentre le prese d’aria centrali sono sfalsate vicino ai comandi dell’aria condizionata. Anche l’abitabilità dei sedili posteriori è buona, sia in termini di spazio per le gambe che per la testa.

Fiat 500X offre tutte le attuali dotazioni di sicurezza, come il cruise control adattivo. All’interno, la 500X ha un po’ meno personalità della 500, ma grazie in particolare alla fascia colorata sulla plancia, il risultato è comunque convincente. I comandi sono altrimenti facilmente raggiungibili, con una buona ergonomia e un pratico touchscreen. L’ambizione della Fiat è quella di salire sul gradino più alto del podio delle vendite in Europa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.